Montresor, crisi è alle spalle, nel 2009 mercato crescerà

0

Nel 2009 il mercato del vino crescera’ ancora. E’ questa l’ottimistica previsione di Paolo Montresor, Presidente dell’omonimo gruppo veronese che, presentando oggi a Roma il tradizionale appuntamento con il ”Montresor Live Show”, rassegna sulle novita’ enogastronomiche, sottolinea che ”la crisi economica per il settore vinicolo e’ ormai alle spalle”. Conversando con i giornalisti Montresor spiega che ”la crisi, nel 2008 e nei primi due mesi di quest’anno, si e’ sentita soprattutto nell’export a causa del blocco totale degli ordini. Adesso, pero’ – aggiunge -, il peggio e’ passato e siamo molto fiduciosi che l’anno possa chiudersi meglio del 2008”. Per il presidente della casa leader mondiale della enogastronomia di lusso, in ogni caso, ”il settore vinicolo ha risentito meno della crisi globale anche perche’ nel tempo ha superato momenti ben piu’ difficili, come quando si attraverso’ la crisi del metanolo”.

Per quanto riguarda il gruppo, Montresor auspica che l’anno ”si chiuda con risultati migliori del 2008 che ha registrato un fatturato pari a 25 milioni di euro”. La Montresor Wines&Luxury punta decisamente al mercato italiano, dove – spiega ancora il Presidente – ”intendiamo consolidare la nostra presenza”, con un occhio pero’ sempre attento al ”Nord-America, alla Svizzera, alla Germania e alla Norvegia che sta scoprendo i nostri prodotti. Una certa attenzione la poniamo, in ogni caso, anche ai paesi emergenti e alla Malesia, al Giappone, al Vietnam e al Venezuela”.

La manifestazione presentata oggi avra’ il suo culmine nel corso della serata con le esibizioni gastronomiche e i piatti creati ”live” da nove tra i migliori Chef d’Italia. Ad inaugurare la competizione, il ”guru” della cucina destrutturata Massimo Bottura (Rist. La Francescana di Modena); e ancora, Lucio Pompili (Rist. Symposium di Cartoceto a Pesaro), Isidoro Consolini (Rist. Al Caval di Torri del Benaco a Verona), Romano Tamani (Rist. L’Ambasciata di Quistello a Mantova), Gioacchino Pontrelli (Rist. Lorenzo a Forte dei Marmi), Michele Frandolic (Rist. Azzurra di Riccione), Gianni D’Amato (Rist. Il Rigoletto di Reggio Emilia), Santi Capitani (Rist. Santi di Giglio Castello a Grossego), Ciccio Sultano (Rist. Il Duomo di Ragusa).

Ricche saranno poi le degustazioni di Champagne e pregiati vini d’annata, catalane di crostacei, ostriche e fois gras. Tra le novita’ della prestigiosa Griffe, la Birra artigianale alle castagne affumicate e quella doppio malto al farro, annate introvabili di Pineau de Charente, il celebre vino dolce prodotto in Francia, la Colomba allo Champagne Rose’ con uvetta marinata sei mesi nello Champagne e verticali di Amarone con le migliori annate degli ultimi decenni. Inoltre, il leggendario liquore al Brodo di Giuggiole abbinato a dolci leccornie ed una esclusiva ”Cigar Room” con sigari Toscani di grandissimo pregio preparati ”in diretta”. Fonte: ASCA.

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.
close-link