L’Azienda Mario Schiopetto posticipa il periodo di uscita dei propri vini sul mercato

0

Maria Angela, Carlo e Giorgio Schiopetto annunciano una importante novità relativa al periodo di uscita sul mercato dei propri vini a partire dall’ultima annata raccolta nel 2008. I vini bianchi di produzione annata 2008 e così per tutte le annate a venire verranno resi disponibili sul mercato a decorrere dal mese di Settembre dell’anno successivo a quello della vendemmia. Allo stesso modo anche i vini rossi Rivarossa 2007 e Blumeri Rosso 2006 saranno commercializzati da Settembre 2009.

La decisione presa da Maria Angela, Carlo e Giorgio, sempre più motivati nel perseguimento della continua e costante crescita qualitativa dei propri vini, realizza il raggiungimento di un ulteriore obiettivo aziendale.


“L’immissione posticipata sul mercato dell’ultima annata – dichiara Carlo Schiopetto, Responsabile Commerciale dell’Azienda – ha come scopo principale quello di permettere ai nostri vini di raggiungere una maggiore espressività qualitativa al momento del loro consumo”.


Questa scelta, maturata negli anni e finalmente concretizzata, realizza peraltro un grande sogno del padre e fondatore Mario Schiopetto che, da sempre, avrebbe voluto vedere i propri vini presentati sul mercato nel momento in cui fossero in grado di esprimere con maggior nitidezza il loro potenziale qualitativo e la loro personalità, almeno un anno dopo la vendemmia.


L’Azienda in questi mesi ha studiato e programmato un piano organizzativo tale da garantire la continuità di fornitura a tutti i suoi clienti in questo periodo di transizione fino al momento dell’uscita della nuova annata, prevista per Settembre 2009.


Azienda Agricola Mario Schiopetto
La famiglia Schiopetto è nel mondo dei vini da tre generazioni. Figlio di Giorgio, titolare della storica osteria di Udine “Ai Pompieri”, Mario Schiopetto eredita dal padre la grande passione per il buon vino che lo porterà a essere riconosciuto come il vero padre dell’enologia friulana. Prima di essere vignaiolo, Mario Schiopetto viaggia attraverso l’Europa soffermandosi, attratto dal vino di qualità, nelle più rinomate cantine francesi e tedesche, imparando così l’arte e le tecniche raffinate per produrre vini eccellenti. Autodidatta, ma dotato di un’eccezionale intuizione, Mario Schiopetto dà vita a una cultura del vino che si realizza concretamente nel 1965, quando prende in affitto dalla Curia arcivescovile di Gorizia una vecchia azienda che poi acquisterà nel 1989. Da subito Mario Schiopetto trasforma l’azienda in un esempio unico di semplicità, tecnologia e sensibilità. Qui sviluppa e migliora costantemente le conoscenze acquisite nei suoi lunghi viaggi di studio. Un’incredibile esperienza che trasmette ai figli Maria Angela, Carlo e Giorgio che oggi conducono con successo l’azienda. Oggi la cantina Mario Schiopetto produce annualmente circa 200.000 bottiglie con 8 etichette: 6 vini bianchi, di cui 4 varietali (Friulano, Sauvignon, Pinot Bianco, Pinot Grigio) e 2 cuvée (Mario Schiopetto Bianco e Blanc des Rosis), più 2 vini rossi (Rivarossa e Blumeri) che completano il portfolio dell’azienda.  

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.
close-link