L’arte spumantistica di Carpené Malvolti inebria Vinitaly con le gocce del suo Numero 5

0

Carpené scalda i muscoli per Vinitaly 2009, mettendo a punto un calendario con cinque giorni ricchi di eventi, all’insegna delle bollicine di Conegliano. Si parte giovedì 2 aprile con l’evento clou della rassegna enologica per Carpené, ovvero la presentazione del 5° nato tra i vini de “L’Arte Spumantistica” insieme a una madrina d’eccezione: Adua Villa, sommelier master class della trasmissione di Rai Uno – in onda dal lunedì al venerdì dalle 12 alle 13.30 – “La prova del cuoco”, docente AIS e degustatrice ufficiale, nonchè Donna dell’Olio DOP 2009 eletta durante l’ultima edizione del Premio Sirena d’Oro di Sorrento.

Adua Villa inaugurerà dunque l’esperienza di Carpené a Vinitaly 2009, che continuerà – in collaborazione con InItaly, azienda che rifornisce ristoranti con ampie varietà di prodotti grazie alle numerose partnership su cui può contare – con una degustazione di prodotti in abbinamento al nuovo vino, realizzato con uve mai spumantizzate prima. Tra questi, l’Hundok, prosciutto dal sapore e dalla complessità unica, che si ottiene da una razza molto particolare, il Manganica, stagionato poi dai Maestri di San Daniele.


Ancora Carpené e InItaly protagoniste venerdì 3 aprile con una degustazione del nuovo nato de “L’Arte Spumantistica” in abbinamento al Bitto di Gerla e Albaredo (provincia di Sondrio), un formaggio grasso d’alpe che ha ottenuto il presidio slow food e che si presenta dolce e delicato se giovane, ma che acquisisce un sapore intenso e piccante man mano che va avanti con la stagionatura.


Sabato 4 aprile toccherà allo chef Andrea Ravidà del Ristorante Belvedere di Bertinoro, deliziare i palati dei presenti con una performance culinaria da abbinare al nuovo nato e al pluripremiato Rosé L’Arte Spumantistica Carpené Malvolti, insignito fino ad ora di ben 12 medaglie d’oro e 14 d’argento in concorsi enologici nazionali e internazionali.


Giornata di concorsi e premiazioni, quella di domenica 5 aprile, che si aprirà con la rivincita fra le tre squadre finaliste dell’ultimo Trofeo Divinando, prima della presentazione della seconda edizione del Torneo alla presenza dei soci FISAR e dei migliori sommelier di terzo livello.


L’altro evento in programma è la cerimonia di conferimento della seconda edizione del “Premio Arte Spumantistica ai protagonisti della comunicazione”, attribuito quest’anno alla trasmissione Radio Due Decanter, condotta da Fede&Tinto, protagonisti anche di Orizzonti Linea Verde su Rai Uno. Per festeggiare la premiazione, la Squadra Nazionale di Pasticceria Italiana Andrea Zanin – di ritorno dall’International Patisserie Gran Prix 2009 a Tokio – presenterà una curiosa torta da viaggio.


A concludere l’esperienza di Carpené in questa edizione di Vinitaly, lunedì 6 aprile, sarà l’incontro con l’AMIRA, Associazione Maitre Italiani di Ristoranti e Alberghi, che allieteranno i presenti con i Bentagliati di Spinosi di Campofilone avvolti in ragù di salsiccia e funghi, innaffiati di Rosè Brut de L’Arte Spumantistica, e con le castagne della Garfagnana alla francese, con ricotta e uvetta alla Grappa Carpené Malvolti.


Per ogni giorno della manifestazione, allo stand dell’azienda spumantistica di Conegliano sarà presente il sommelier FISAR Francesco Dal Bello, che guiderà le degustazioni degli spumanti Carpené.

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.
close-link