Vinicola Serena: Codici QR in esclusiva Italia fino al Vinitaly 2009

0
18

Vinicola Serena utilizzerà questa innovativa tecnologia in esclusiva nel settore vinicolo italiano fino al Vinitaly 2009. Scattando una foto con il cellulare si possono ricavare tutte le informazioni contenute nel codice: si chiama codice QR e può avere tantissime applicazioni. In Italia non è una tecnologia molto diffusa, ma in altri paesi, soprattutto in Giappone, è già largamente utilizzata. Antonio Barzan, responsabile Qualità, Sicurezza, Ambiente e IT (information technology) di Vinicola Serena, ha intuito gli enormi vantaggi dei codici QR eoggi l’azienda è la prima italiana nel settore vinicolo a sfruttarli. “Allo sguardo – spiega Barzan – il codice appare come formato da centinaia di puntini in bianco e nero, racchiusi in un quadrato di pochi centimetri di lato. Eppure la loro posizione rappresenta un codice bidimensionale con milioni di combinazioni e moltiplica l’uso potenziale di questa tecnologia”.
Nati nel 1994 da una corporation giapponese, la Denso Wave, inizialmente i codici QR venivano utilizzati per tracciare i pezzi nella costruzioni di veicoli. Oggi sono usati per la gestione delle scorte in un’ampia varietà di industrie, ma sta prendendo piede il loro utilizzo anche per scopi molto diversi: dalla pubblicità, proponendo demo da scaricare, sconti e promozioni, ai biglietti da visita, per facilitare il compito di inserire i dettagli personali di una nuova conoscenza nella rubrica. Vinicola Serena li utilizzerà in esclusiva nel proprio settore fino al Vinitaly 2009. “Già oggi – continua Barzan –  stiamo sfruttando i codici QR in comunicazione, fornendo informazioni utili tramite indirizzi internet, mentre in una seconda fase serviranno anche per la tracciabilità di filiera del prodotto, garantendo così l’autenticità dello stesso”. 
Ma come funziona in pratica? Si fa una foto al codice col proprio dispositivo mobile, che sarà in grado di leggere il codice e restituire velocemente le informazioni contenute in esso. Per utilizzare i codici QR è necessario scaricare da internet sul proprio cellulare – che opera quindi con lo stesso principio di uno scanner – un software gratuito.

- Advertisement -servizi web per cantine

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here