Rassegna regionale dei vini novelli siciliani: Da sabato 6 a lunedì 8 dicembre a Palermo, San Cipir

0

Degustazioni di vini novelli, banchi d’assaggio, spettacoli, convegni e per completare il menu anche la prima edizione del concorso eno-gastronomico “Il vino novello in cucina”. Palermo e la sua provincia scaldano i motori per la decima edizione della Rassegna regionale dei vini novelli siciliani, manifestazione ideata dall’Onav, organizzazione nazionale assaggiatori di vino, con il patrocinio dell’assessorato regionale all’Agricoltura, e che prenderà il via sabato 6 dicembre per poi concludersi lunedì 8 dicembre. Si comincia sabato al Museo Archeologico Monte Jato di San Cipirello con l’esposizione di vini novelli siciliani e prodotti tipici, ma anche di quadri satirici ispirati a Bacco. Alle 18 una tavola rotonda dal titolo “Come valorizzare il comparto vitivinicolo del territorio”, a cui parteciperanno professori universitari ed esperti del settore. In serata la degustazione guidata di vini novelli, con un confronto tra Nord e Sud, a cura dell’enologo Gianni Giardina e poi l’assaggio di vini del territorio in abbinamento a specialità gastronomiche locali.

Domenica la manifestazione si trasferirà a Palermo, al Grand Hotel delle Palme, dove in mattinata si svolgerà la decima edizione del Banco d’assaggio regionale dei vini novelli siciliani. Nel pomeriggio un convegno dal titolo “Vini Novelli: crisi di mercato o tipologia in crisi?”, durante il quale saranno consegnate targhe e attestati di partecipazione, saranno proclamati i vini vincitori del banco d’assaggio e sarà assegnato il premio Onav Sicilia 2008 a una personalità che si è distinta e ha contribuito allo sviluppo del settore. Al termine del convegno sono in programma una performance artistica ispirata a Bacco e una degustazione di vini novelli siciliani in abbinamento ai prodotti tipici locali aperta a tutti.


Lunedì 8 dicembre la giornata conclusiva della rassegna. L’appuntamento sarà al complesso San Ludovico di Corleone. Si comincia con gli interventi di alcuni tecnici del settore e di dirigenti regionali e poi si andrà avanti con la degustazione guidata di vini particolari e salumi di nicchia. Inoltre saranno promossi i vini delle cooperative che gestiscono i terreni confiscati alla mafia, Pio La Torre e Placido Rizzotto e vini sperimentali della cantina corleonese frutto di un progetto dell’università di Palermo. Per concludere al ristorante Antica Stazione di Ficuzza, la prima edizione del concorso eno-gastronomico “Il vino novello in cucina”. Lo chef cucinerà utilizzando il novello, poi una giuria valuterà il piatto migliore.


“Quest’anno nessuno ha parlato di novelli – commenta Gianni Giardina, vice presidente nazionale dell’Onav –, la nostra associazione, invece, lo fa ormai da dieci anni promuovendo questi prodotti e il loro valore sociale. Sono bevande che riescono ad avvicinare i giovani e le donne al mondo del vino, bevande che si abbinano facilmente a piatti semplici. Inoltre i novelli hanno anche un ruolo importante poiché sono il biglietto da visita dell’annata vinicola”.  

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.
close-link