Fattoria Paradiso: Un vero e proprio angolo di Paradiso!

0

Tanto di tutto, alla Fattoria Paradiso di Capocolle di Bertinoro, nel cuore della Romagna più genuina e verace. Tanta storia, innanzitutto. Di origini probabilmente romane, il complesso attuale fu Castello Ugarte Lovatelli in epoca rinascimentale, e rimase proprietà dell’omonima famiglia patrizia fino alla fine del XIX secolo, quando venne acquistato dalla famiglia Pezzi, attuale proprietaria. Nel corso del Novecento l’antica dimora di Capocolle ha continuato a ospitare grandi personaggi dell’arte, della letteratura, del teatro, del cinema e della politica, fino a diventare un autentico “salotto culturale” della Romagna.

Tanti i vini. Gli 80 ettari di vigneto della Fattoria Paradiso hanno prodotto nell’arco degli ultimi decenni alcuni degli elisir più emblematici e più apprezzati dell’intera enologia romagnola. A cominciare dal Barbarossa, vitigno autoctono esclusivo e oggi vero fiore all’occhiello dell’Azienda, che Mario Pezzi rintracciò e cominciò a valorizzare nell’ormai lontano 1955. Per proseguire con il Pagadebit e la Cagnina, vitigni storici di cui si erano quasi perse le tracce e che proprio la Fattoria Paradiso restituì al patrimonio ampelografico regionale nei primi anni sessanta, aprendo poi la strada all’assegnazione della D.O.C. Per finire coi tantissimi nettari di Bacco che l’Azienda ha lanciato nel corso del tempo: dall’energico “Mito”, blend di Cabernet, Merlot e Syrah, alle molte, eccellenti varianti di Sangiovese (“Maestri di Vigna”, “Bella Blu”, “Vigna delle Lepri”), dall’Albana – secco, dolce e passito – al modernissimo “Strabismo di Venere”, che coniuga l’Albana stesso al Sauvignon Blanc. Per non parlare, poi, dello spumante brut, dell’olio extravergine d’oliva, delle grappe di monovitigno e della salsa balsamica, che completano l’offerta aziendale.


Tanti sono stati anche i riconoscimenti conquistati nel tempo. La Fattoria Paradiso ha ormai pareti insufficienti a ospitare i numerosi attestati e premi conferiti nel corso degli anni. E molti sono stati, da sempre, gli estimatori celebri dei suoi vini: dal Papa Giovanni Paolo II ai Presidenti americani Ronald Reagan e Bill Clinton. Un albo d’oro che suscita sempre emozione e ammirazione in tutti i visitatori che passano in rassegna i molti diplomi e le innumerevoli foto che arricchiscono le sale dell’Azienda.


Tante, infine, sono le attività collaterali che animano la vita della Fattoria Paradiso. L’elenco è di per sé significativo. Le collezioni museali: Museo del Vino, Museo della Civiltà Contadina, Museo di Moto e di Auto d’Epoca. Le varie sale atte a ospitare convegni, conferenze, cenacoli, manifestazioni di vario indirizzo artistico e culturale, cerimonie, momenti conviviali. La Locanda “Gradisca”, ristorante di alto livello fedele ai dettami gastronomici del grande Pellegrino Artusi. L’attività agrituristica, nata dalla ristrutturazione di due rustici storici che oggi mettono a disposizione degli ospiti 40 posti letto, distribuiti in 12 camere e 6 appartamenti. Le due piscine, collocate in una straordinaria posizione panoramica collinare. E poi ancora un articolato percorso – vita fra le vigne, una pista per mountain bike, una serie di attrezzati impianti sportivi…


Se non avete paura di perdervi in tanta abbondanza, prendete contatto con Graziella Pezzi, figlia di Mario e attuale, attivissima patronne della Fattoria Paradiso: sarà lieta di accompagnarvi nella vista e nella progressiva, affascinante scoperta di quest’angolo ameno di Romagna. Un vero e proprio angolo di Paradiso! – Piero Valdiserra –


Informazioni:
Fattoria Paradiso
Via Palmeggiana 285, Località Capocolle
47032 Bertinoro (FC)
Tel.: 0543 445044, Fax: 0543 444224
E-mail: fattoriaparadiso@fattoriaparadiso.com
Sito internet: www.fattoriaparadiso.com

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.
close-link