I vini del Piave a Cortina per quattro esclusivi appuntamenti

0

Passione e creatività, ma anche esperienza, talento, fatica e generosità. Sono molte le qualità che accomunano un artigiano ed un vignaiolo, che in fin dei conti è un artigiano anch’egli…. Per questo il Consorzio Tutela Vini del Piave e la Provincia di Treviso hanno voluto realizzare- grazie anche al sostegno della Provincia di Belluno e della Strada dei Formaggi – “Gusto e Artigianato”, articolata manifestazione che sottolineerà i profondi legami culturali ed umani tra due diverse declinazioni del “fare a mano”, associando la degustazione guidata di Vini del Piave ad un momento creativo di un maestro artigiano.

Sono tre gli appuntamenti programmati in famosi laboratori artigianali di Cortina, dove altrettanti celebri artigiani realizzeranno, spiegandone metodi e significati, alcuni manufatti per lasciare poi la parola ai produttori del Consorzio Tutela Vini del Piave che racconteranno i propri vini nel corso di una singolare “degustazione in bottega”, tra le suggestioni dell’artigianato d’autore. Il 16 agosto le porte del laboratorio di fabbro Zino si apriranno alle 17.30 per presentare i preziosi manufatti e i metodi di lavorazione del ferro battuto attraverso una dimostrazione artistica accompagnata dalla degustazione dei Vini Piave e dai formaggi bellunesi.Il 23 agosto l’appuntamento si terrà alla vetreria artistica Alverà e il 30 agosto alla falegnameria L’arte di arredare.


Il 29 agosto, inoltre, i Vini del Piave saranno protagonisti all’Alexander Hall di Cortina, dove l’architetto Ambra Piccin, interior designer delle case dei vip di Cortina, spiegherà come l’artigianato cortinese ha influenzato l’architettura locale e lancerà il suo progetto multimediale Architettura@Artigianato attraversoil quale, nel prossimo autunno, presenterà  “Luxury Interiors”, il suo nuovo libro sulle più esclusive dimore ampezzane in numerose città italiane, iniziando proprio da Treviso.


Tanti, dunque, i brindisi con i Vini del Piave ospitati dalla “Perla delle Dolomiti” nelle prossime settimane; tante occasioni per conoscere i vini ma anche la terra e la cultura del Piave, una delle aree Doc più vaste e diversificate d’Italia, e perincontrare anche i produttori del Piave, esponenti di una cultura del vino secolare che negli ultimi anni ha segnato una “crescita” qualitativa registrata dai critici più esigenti e dal pubblico più attento nello scegliere vini dall’identità precisa e schietta. Come quella dei Vini del Piave, appunto.

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.
close-link