Si è conclusa a Menfi la tredicesima edizione di Inycon

0

Un susseguirsi di musiche e una sequenza di danze, danze immaginarie, danze immaginate hanno celebrato a Menfi (AG) la tradizionale “festa del vino”. Strade piene di gente fino a tarda notte, musica ad ogni angolo della città, meraviglia e bellezza, buon vino ed allegria: la manifestazione, che coinvolge l’intera regione siciliana, terra da sempre vocata al culto della vite e che deve così tanto al suo patrimonio vitivinicolo, ha registrato anche quest’anno la consueta massiccia presenza di turisti, oltre che della popolazione di Menfi e dei dintorni.

Grande spazio all’arte e alla cultura del vino, dunque, tra spettacoli dedicati al vigneto come metafora della vita e i giochi musicali in equilibrio tra Milonga e Tango in Via della Vittoria, ma senza tralasciare momenti di vera e propria formazione e dibattito tra i professionisti del settore, come il seguitissimo convegno di apertura “Dalla vigna al mercato: i vitigni autoctoni e il rilancio della vitivinicoltura siciliana” organizzato dall’Assessorato Regionale Agricoltura e Foreste. Non sono mancati neppure i “Laboratori del Gusto”, incontri interattivi curati dal presidio Slowfood di Menfi e appuntamenti per i più piccoli come la passeggiata “In bici tra le vigne”.

Roberta Urso, responsabile delle pubbliche relazioni e della comunicazione di Cantine Settesoli, commenta così la buona riuscita della manifestazione: “Siamo felici di proporre  ogni anno quest’evento che celebra l’amore per il nostro lavoro, la nostra terra e i suoi frutti. Questa festa rappresenta quasi un canto di buon augurio per la vendemmia che verrà e ognuno qui sente e vive INYCON come la propria festa.”

Quest’anno poi, la festa si è tinta dei colori della solidarietà. Cantine Settesoli e Aziende Agricole Planeta, insieme, si sono fatte promotrici dell’evento “QUANDO RIDERE FA BENE”, in favore della ONLUS “VIDA A PITITINGA” che si impegna nel finanziamento delle attività di sviluppo di un centro educativo e ricreativo per bambini nel villaggio di Pititinga, appunto, in Brasile. Lo spettacolo di cabaret ha coinvolto molti comici televisivi (Gioele Dix, Flavio Oreglio e i Luf, Geppi Cucciari, Il Gruppetto, Circontact, Checco Zalone presentati da Enrico Bertolino e Debora Villa) e ha richiamato al Teatro del Mare di Menfi più di 1600 persone.

“Il successo dell’iniziativa ci sprona a proseguire nel nostro impegno sulla strada della solidarietà” commenta Roberta Urso. Da tempo, infatti, Cantine Settesoli punta alla qualità, non solo dei propri prodotti ma anche del proprio lavoro in termini di responsabilità sociale e di attenzione all’ecosostenibilità ambientale, come dimostrano il recente inserimento dell’azienda nel Libro d’Oro Sodalitas della Responsabilità Sociale d’Impresa e l’installazione del più grande impianto fotovoltaico utilizzato in Italia nel settore vinicolo.

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.
close-link