Finali della Guida Vinibuoni in diretta: Torna la massima trasparenza!

0

Dopo la grande curiosità suscitata lo scorso anno, la kermesse delle degustazioni finali di Vini Buoni d’Italia, la prestigiosa guida del Touring Club Editore, anche quest’anno si svolgerà a porte aperte!Vini Buoni d’Italia, guida dedicata ai vini da vitigno autoctono edita dal TCI per il terzo anno consecutivo, firmata dal noto giornalista enogastronomo Luigi Cremona e dall’esperto Mario Busso, sta incontrando sempre maggior favore tra gli addetti ai lavori e tra un folto numero di esperti appassionati. Un successo ottenuto grazie ad una selezione rigorosa dei vini, scelti tra quelli ottenuti dai vitigni autoctoni italiani, che rappresentano il meglio del patrimonio enologico nazionale e che hanno un più forte e definito legame con il territorio.

Come lo scorso anno, le degustazioni finali di Vini Buoni d’Italia 2009 sono state divise in due sedi: una al sud a Caserta e una al nord a Torino 31 luglio e 1 agosto. Entrambi gli appuntamenti vedranno i giornalisti rappresentanti di tutte le regioni interessate degustare alla cieca  tutti i vini giunti in finale con  immediata valutazione. Ad assistere all’evento verranno invitate le istituzioni locali, la stampa specializzata,  le tv regionali e nazionali e i più importanti esperti del settore. Coloro che desiderano presenziare all’evento lo potranno fare dietro semplice richiesta scritta (fino ad esaurimento dei posti disponibili) inoltre le riprese di tali degustazioni verranno pubblicate in internet.

Per i vini finalisti del sud, le finali si svolgeranno dal 24 al 27 luglio a Caserta, nella splendida tenuta di Terre di Conca del patron Berardino Lombardo, tra i castagneti del vulcano spento di Roccamonfina. I vini finalisti rappresenteranno le regioni Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna.

Si inizia venerdì 25 e si prosegue sabato 26 luglio: una due giorni in cui saranno degustate oltre 200 etichette. Robusto sarà anche il contorno gastronomico: la sera di arrivo, giovedì 24, per conoscere ed apprezzare le prelibatezze tipiche del territorio dell’alto casertano con una cena presso l’azienda agrituristica La Starza. La sera successiva, venerdì 25, sarà proprio Berardino Lombardo a deliziarci dei suoi capolavori (prodotti eccezionali e ricette storiche) presso la sua azienda modello di Terre di Conca.

Non mancherà un momento di alta cucina: nella serata di gala di sabato 26 luglio, nella suggestiva sala del Refettorio del Santuario dei Lattani, a Roccamonfina, quattro giovani chef cucineranno per circa 40 selezionati invitati utilizzando i prodotti tipici del territorio, affiancati dai vini delle regioni partecipanti alla finalissima. Al termine della cena di gala saranno comunicati i vini coronati vincitori.

Enrico Pierri del ristorante San Lorenzo & Pierluigi Roscioli del ristorante Rosciolidi Roma prepareranno per gli ‘ospiti’ l’antipasto e il dessert. Al giovane chef campano Angelo d’Amico del Barry di Montesarchio (Bn) spetterà il primo piatto mentre Giampietro Albanese del ristorante Il Castagneto di Roccamonfina (Ce) preparerà il secondo piatto.

L’evento è stato realizzato grazie al sostegno della Camera di Commercio di Caserta che ha confermato anche quest’anno la volontà di credere ad un evento di rilievo nazionale fortemente connesso con le attività locali del settore agroalimentare di qualità.

Grazie al contributo aggiuntivo del Parco di Roccamonfina e Foce del Garigliano l’evento può inoltre contare su la grande varietà di prodotti ed ingredienti che fanno dell’Alto Casertano un territorio “unicum” che i giornalisti invitati non potranno non apprezzare.

INFO 347 30 23 607

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.
close-link