Monte Zovo: Nuove sfide per la famiglia Cottini

0

Siamo nella terra che dà origine ai grandi vini rossi italiani, quella terra che esporta la cultura del vino italiano nel mondo. Qui, nella zona della Valpolicella , tra colline e vigneti minuziosamente ordinati e microclimi ideali, nascono le uve dell’Azienda Agricola Monte Zovo. La cantina, con annessa tenuta adagiata sulle pendici del Monte Baldo, che domina il lago di Garda con i suoi contrafforti morenici e con alcuni vigneti che guardano la Val d’Illasi, è situata in una delle aree più vocate della zona.

Il cardine di questa moderna realtà produttiva è la Famiglia Cottini, che per decenni ha collaborato con le più blasonate aziende della Valpolicella. Molto spesso i vini prodotti dai Cottini ma commercializzati con altri marchi, ottenevano prestigiosi riconoscimenti nelle maggiori guide di settore. E’ stata questa una delle motivazioni che ha spinto la famiglia a intraprendere la sfida di produrre e commercializzare in proprio. E’ nato così nel 2000 il Marchio Monte Zovo con l’ambizioso obiettivo di valorizzare la propria identità non solo con la costruzione di una cantina all’avanguardia e dotata delle più moderne tecnologie, ma anche attraverso una strategia mirata a consolidare la presenza dei vini dell’azienda nei mercati nazionale e internazionale. Il posizionamento dei prodotti affiancato alla comunicazione e ad una ristrutturazione dell’immagine aziendale sarà il prossimo traguardo.

L’azienda, che ha sede a Caprino Veronese, località Monte Zovo, collina dalla quale prende il nome la tenuta che appartiene da generazioni alla famiglia Cottini, possiede complessivamente 73 ettari di cui 55 vitati, situati in zone particolarmente vocate e dislocati nella tenuta di Palazzo Maffei, che si trova in Val d’Illasi, nella zona della Valpolicella DOC. Questo territorio è capace di fornire forza, struttura ed equilibrio ai vini grazie a terreni vulcanici, ideali per la produzione dei Monte Zovo Amarone, Recioto e Valpolicella Superiore Ripasso.

La tenuta Monte Zovo, situata nella zona delle colline di Caprino Veronese all’uscita della Val d’Adige e dove il particolare  clima mitigato dalle correnti provenienti dal Lago di Garda, consente alle uve di raggiungere una ipermaturazione senza ammuffire.Il terreno è di origine morenica ricco di ciottoli e ghiaia e particolarmente adatto alla produzione di vini dal forte carattere. Da qui provengono le uve selezionate per la produzione del Ca’linverno, un vino unico nato dall’intuizione di Diego Cottini che, dopo aver selezionato le uve, le lascia  ipermaturare sui tralci sino all’inizio dell’inverno. Le uve subiscono quindi un doppio appassimento prima in pianta e poi in locali ben areati.

La moderna cantina, la cui costruzione è stata avviata nel 1994, è arroccata sui terreni morenici alle pendici del Monte Zovo e si integra armonicamente con l’ambiente circostante. La maggior parte della sua superficie è stata costruita sotto il livello del terreno, che oltre a preservarla dall’umidità e a mantenerla ad una temperatura costante consente un notevole risparmio energetico e garantisce una lavorazione delle uve per caduta senza l’utilizzo di pompe o mezzi meccanici, per una vinificazione delicata e naturale che preserva al massimo l’integrità delle uve stesse.

Il connubio tra la cura in vigna e la tecnologia in cantina crea vini come l’Amarone e il Ca’linverno che esprimono una forte personalità derivata anche dal loro territorio d’origine, e frutto delle innovative tecniche di vinificazione attuate dalla Famiglia Cottini, che permettono di creare vini originali ed esclusivi. Attualmente in commercio l’annata 2004 che riserva particolari sorprese a livello gustativo.

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.
close-link