En plein a Cantine Aperte in Friuli Venezia Giulia

0

Cantine Aperte fa l’en plein di enoturisti con oltre 200.000 presenze e riscuote il successo di un pubblico affezionato ed interessato, che da sedici anni a questa parte non smette di premiare le cantine associate al Movimento Turismo del Vino Fvg e la loro splendida accoglienza. Si conferma il trend positivo degli ultimi anni, che vede la crescenza costante di pubblico da fuori regione, in prima linea i connazionali provenienti dal Triveneto e dal centro Italia, interessati a passare alcuni giorni nella nostra regione approfittando di Cantine Aperte per visitare anche le città d’arte ed i luoghi di maggiore interesse culturale e storico. L’Austria, oltre alla Germania e all’Inghilterra, è il paese straniero che dimostra un legame privilegiato con la nostra regione e dal quale, nel periodo precedente l’evento, sono giunte al Movimento Turismo del Vino Fvg il maggior numero di richieste d’informazioni relative all’organizzazione generale, alla possibilità di pernottamento in zona e alle iniziative collaterali. Proprio gli austriaci, in occasione dell’evento enoturistico, hanno fatto registrare il tutto esaurito negli agriturismo e nelle altre strutture della regione e l’indotto economico generale (pernottamento, ristorazione, vendita prodotto) sfiora il mezzo milione di euro.

A scegliere Cantine Aperte in Friuli Venezia Giulia sono stati anche i conduttori del programma radiofonico Decanter di Radio Rai, i popolarissimi Fede e Tinto. Giunti in regione il sabato sera e pronti a degustare le nostre specialità ed i nostri vini durante una delle “Cene con il Vignaiolo”, hanno poi seguito in diretta lo svolgimento dell’evento ed hanno consigliato agli appassionati la nostra regione come meta privilegiata per l’enoturismo, dando appuntamento a tutti in occasione di Sabato On Wine –28 giugno.

“La nostra trasmissione Decanter, che da quest’anno collabora attivamente con il Movimento Turismo del Vino, seguirà l’evento Sabato On Wine, chiamato così proprio per il legame tra la comunicazione radiofonica e l’enoturismo” – dichiara Federico Quaranta – “e siamo in Friuli Venezia Giulia per toccare con mano quello che avverrà già a partire da sabato 29 giugno”. “Sabato On Wine” – prosegue Nicola Prudente (in arte Tinto) – “è un bell’esempio di iniziativa pensata soprattutto per i turisti che vengono da fuori regione e che possono contare sull’apertura di alcune cantine (circa 300 in tutta Italia) ogni ultimo sabato del mese”. In particolare, la data del 29 giugno cade in concomitanza con un altro grande evento, Aria di Festa a San Daniele, con il quale il Movimento Turismo del Vino Fvg collaborerà sinergicamente. 

Quest’anno Cantine Aperte ha puntato ad offrire importanti novità dal punto di vista dei servizi in funzione dell’enoturista, partendo dalla Guida Gps per navigatori satellitari, scaricabile gratuitamente, così come la mappa Cantine Aperte, dal sito web http://www.mtvfriulivg.it/, fino all’organizzazione di pullman con partenza dai capoluoghi regionali e diretti nelle cantine della regione. Circa 200 persone hanno approfittato di questa opportunità, e si sono recati a visitare le cantine in tutta tranquillità e sicurezza. L’iniziativa ha riscontrato i favori degli enoturisti e si pensa di riproporla anche in altri periodi dell’anno, grazie alla collaborazione di Saf Autoservizi Fvg. “L’obiettivo di Cantine Aperte – avvicinare la gente e soprattutto i giovani all’enoturismo – è stato raggiunto già da diversi anni” – puntualizza il direttore di Mtv-Fvg Massimo Del Mestre – “e grazie al successo della manifestazione, abbiamo potuto puntare alla destagionalizzazione del turismo del vino, proponendolo in molti altri week end nel corso dell’anno”.

Cantine Aperte ha avuto la sua anticipazione sabato 24 maggio con le degustazioni a tema e le visite guidate proposte da cinquanta aziende. A questa giornata hanno preso parte, oltre ai locali, soprattutto i gruppi organizzati che avevano programmato per tempo la loro visita in regione e che provenivano prevalentemente da Austria, Lombardia, Veneto.

Posti esauriti e grande affluenza anche per le “Cene con il Vignaiolo” organizzate da 15 cantine e che hanno totalizzato nell’insieme oltre 500 presenze. E’ importante sottolineare come questa iniziativa, giunta alla sua terza edizione, coniughi il piacere della degustazione dei nostri vini all’abbinamento con la cucina del territorio, valorizzando tutto il comparto dell’enogastronomia.

La giornata di Cantine Aperte, domenica 25 maggio, è stata contraddistinta da un’affluenza costante di enoturisti in tutte le 103 cantine aderenti grazie anche alle condizioni meteorologiche favorevoli. Attirati anche dalle molte iniziative collaterali organizzate dalle cantine – tour dei vigneti, musica dal vivo, mostre d’arte e d’artigianato, assaggi gastronomici – sono soprattutto i giovani di età compresa tra i 25 ed i 40 anni che hanno privilegiato le visite alle cantine e hanno dimostrato il loro interesse ad approfondire la conoscenza del mondo del vino e del territorio. Va ricordato come il Calice Cantine Aperte, acquistato dagli enoturisti presso le cantine, era il vero passpartout dell’evento e i proventi, ammontanti ad oltre 20.000 euro, contribuiranno al progetto di beneficenza dell’Unicef  “Uniti per i bambini, Uniti contro l’AIDS”.

“Siamo molto soddisfatti dell’andamento positivo della manifestazione, realizzata grazie al contributo della Regione Friuli Venezia Giulia e della Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia – riferisce la presidente Elda Felluga – “e la presenza di molti enoturisti, giornalisti ed esperti del settore ha confermato il successo di un evento che ha saputo mantenere il suo spirito originario nel tempo, coltivando la qualità dell’accoglienza e dei servizi proposti da parte delle nostre cantine e mantenendo fede al ruolo primario del Movimento Turismo del Vino Friuli Venezia Giulia, essere trait d’union e mezzo di promozione del meglio che può offrire il nostro territorio, privilegiando sempre la qualità più che la quantità.”

Sempre domenica 25, molti i partecipanti alla pedalata Cantine Aperte Bike, a cui hanno preso parte 300 enoturisti, tra cui anche un folto gruppo di americani, che hanno colto al volo l’opportunità di visitare la zona collinare grazie anche al suggestivo percorso che, con partenza da Capriva del Friuli, ha previsto il passaggio attraverso la Conca del Preval ed il Parco di Plessiva.

La data di Cantine Aperte ha coinciso anche con l’avvio del Concorso Spirito di Vino, e a partire da domenica 25 maggio fino al 29 agosto giovani vignettisti di età compresa tra i 18 ed i 35 anni potranno spedire le proprie opere realizzate sul tema del vino alla segreteria del Movimento Turismo del Vino Friuli Venezia Giulia. I vincitori del concorso, selezionati dalla giuria presieduta da Alfio Krancic e dal presidente onorario Giorgio Forattini, saranno premiati sabato 20 settembre a Udine in occasione di Friuli Doc.

Il Movimento Turismo del Vino Friuli Venezia Giulia ringrazia per la collaborazione Sincerotto Arredamenti – Miele, Radio Metrò, Kleine Zeitung, Madimer, Dok Dall’Ava, Latterie Friulane, Acqua Paradiso, Confartigianato Gorizia, Città Fiera.

Per maggiori informazioni:Movimento Turismo del Vino Friuli Venezia GiuliaTel. 0432-289540 – fax 0432-294021
e-mail: info@mtvfriulivg.itwww.mtvfriulivg.it

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.
close-link