42° Vinitaly positivo e di soddisfazione per i vini Settesoli, vero caso di successo nel panorama v

0
5
Featured image

Cantine Settesoli conclude con un bilancio molto positivo la 42° edizione del Vinitaly. Soddisfatto il direttore generale dell’azienda, Salvatore Li Petri, che dichiara: “Il Vinitaly rappresenta da sempre un’ottima occasione di incontro e confronto con gli operatori di settore, i buyer della grande distribuzione, i giornalisti e gli appassionati, il contatto con i quali è sempre importantissimo perché ci consente di avere un riscontro diretto del gradimento che riscuotono i nostri vini. In questa edizione abbiamo registrato un notevole interesse per i nostri vini a marchio Settesoli ormai diffusissimi in tutta Italia ed evidentemente molto apprezzati”.

Oggi Cantine Settesoli è nel suo complesso la seconda azienda produttrice di vini siciliani presente nella grande distribuzione, con 4 milioni di pezzi veicolati in questo canale ed un tasso di crescita delle vendite annuo del 4% (*). La gamma Settesoli, portabandiera dell’azienda, presente oggi a livello nazionale nella maggior parte delle insegne di grande distribuzione, proprio quest’anno ha raggiunto nel canale di largo consumo importantissimi traguardi, attestati da IRI INFOSCAN.

Relativamente al mercato del vino rosso fermo da 0,75 lt., nella fascia di prezzo 3-4 euro il Nero d’Avola Settesoli è il primo vino siciliano, il primo Nero d’Avola ed il terzo vino più venduto in Italia, con un brillante trend di crescita (+27% nel 2007) (*). Mentre relativamente al mercato del vino bianco fermo da 0,75 lt., nella fascia di prezzo 3-4 euro, Inzolia Settesoli è il primo vino siciliano e il primo Inzolia venduto in Italia, con un eccellente trend di crescita (+38% nel 2007) (*).

Volumi importanti a qualità certificata: i vini prodotti dall’azienda provengono esclusivamente dalla trasformazione delle uve conferite dai propri soci e coltivate negli oltre 6500 ettari di vigneti che costituiscono il patrimonio dell’azienda. Sin dal 1998, Cantine Settesoli ha avviato il suo cammino verso l’eccellenza eno-tecnologica ottenendo la certificazione UNI EN ISO 9001:96, adeguata poi nel 2003. Inoltre, attraverso una intensa attività di progettazione e di coordinamento della produzione, a partire dal 2003 l’azienda ha concretizzato un importante progetto di tracciabilità e certificazione di ogni fase del ciclo produttivo il cui risultato è la sicurezza di poter offrire vini caratterizzati da elevate qualità organolettiche al miglior rapporto prezzo/qualità: oggi su ogni etichetta Settesoli è impresso un codice di identificazione che permette di percorrere a ritroso l’intero percorso produttivo fino ad arrivare ai vigneti d’origine.

Realtà di grande esperienza e in continua espansione, Cantine Settesoli rappresenta sempre più, nella Sicilia vitivinicola, il sodalizio tra innovazione e sperimentazione da una parte e attenzione e conservazione degli aspetti tradizionali e culturali del territorio dall’altra.

- Advertisement -servizi web per cantine

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here