Villa Matilde, un vino per ogni libro.

0

Sarà presentato il 19 marzo a Napoli nelle sale della Biblioteca Nazionale di Napoli (Sala Rari, ore 12) il progetto per la diffusione della cultura del libro che vede protagonista i vini di Villa Matilde. Ancora una volta l’azienda di Cellole di Maria Ida e Salvatore Avallone fa da apripista per la diffusione della cultura. Del vino ma non solo. Villa Matilde ha infatti aderito all’iniziativa promossa dalla Biblioteca Nazionale di Napoli “Leggi un libro. Ti cambia la vita!” abbinando ad ogni genere letterario un vino: un modo per suggerire spunti di riflessione inediti tra lettura e degustazione. Ecco allora il Falerno del Massico rosso Doc per i romanzi d’amore, il Falerno bianco per il romanzo storico, Il Cecubo per i gialli, il Terre Cerase per i romanzi d’avventura.

Falerno del Massico Doc Rosso, Villa Matilde
Il Falerno del Massico Rosso è un vino intenso e complesso, in cui, come in una bella storia d’amore, si fondono elementi e suggestioni apparentemente diverse. La frutta nera, le spezie, la viola e il colore rubino profondo di questo blend evocano note di passione struggente. Il corpo ricco, ma mai aggressivo, inebria i sensi e fa innamorare di sè come solo la poesia d’amore sa fare. Da bere in due, guardandosi negli occhi.

Falerno del Massico Doc Bianco, Villa Matilde
Questo vino racconta una storia millenaria, fatta di secoli di successi e di gloria, e poi di una grande, dolorosa sconfitta: la scomparsa in seguito alla diffusione di un parassita devastante. Villa Matilde ha riallacciato i fili della memoria: il suo Falerno bianco è come un denso e appassionate romanzo storico che racconta la storia di un vino, di un territorio e di una famiglia.  Da leggere e bere con passione.

Terre Cerase, Villa Matilde
Le sfide e le grandi emozioni hanno guidato nella scelta di vinificare queste uve. Questo vino, un Aglianico in purezza, dal corpo caldo e concentrato, è un eroe che da una situazione tranquilla e del tutto controllabile apre improvvisamente a sensazioni grandi, come l’ignoto dei grandi romanzi d’avventura. Da bere in silenzio per apprezzarne la forza.

Cecubo, Villa Matilde
Il suo profumo: inconfondibile di prugne con sentori di frutti di bosco, vaniglia, cacao, liquirizia e tabacco coinvolge in un alternarsi di sapori e avventure. Tra l’approccio olfattivo e il gusto si inseriscono, come in un romanzo giallo, indizi carichi di suspance. Un vino da scoprire, sempre in grado di regalare piacevoli colpi di scena. Da bere e da indagare col naso nel bicchiere.

Per maggiori informazioni:
Villa Matilde – S.S. Domitiana, 18 – 81030 Cellole (CE)
tel. +39 0823.932 088  www.villamatilde.it

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.
close-link