Poggiotondo: Tris del Casentino al Vinitaly.

0

Un vino al 16° Concorso Enologico Internazionale (Poggiotondo 2005), un altro in degustazione (Le Rancole 2003) ed un olio (Le Rancole raccolta 2007) al XIV° Concorso Oleario Internazione del SOL. La Guida I vini Buoni d’Italia curata da Mario Busso e Luigi Cremona, edita dal Touring Club Italiano, ha invitato nel Salotto che ha allestito al Vinitaly le aziende italiane più significative, tra cui Poggiotondo. La Guida, infatti, così descrive il produttore ed i suoi vini: “Lorenzo Massart, avvocato di professione, conduce con entusiasmo ed ambizione quest’azienda che si estende per 54 ettari ai piedi del Casentino nei pressi di Subbiano …… I due rossi sono davvero ben fatti e piacevoli”. Poggiotondo partecipa al Salotto dei Vini Buoni d’Italia (padiglione 11 – postazione 5E) con “Le Rancole 2003”, il Chianti Docg che ha introdotto il Casentino nel panorama enologico italiano.

Massart spera di incontrare al Vinitaly, che si terrà a Verona dal 3 al 7 aprile 2008, degustatori, buongustai ed esperti per bere con loro il vino che lo ha fatto conoscere e per invitarli a visitare il Casentino e, se avranno tempo e voglia, anche la sua cantina. L’altra etichetta di casa Massart, “Poggiotondo 2005″, partecipa, invece, al Concorso Enologico Internazionale Vinitaly 2008. Secondo l’AVViticoltore del Casentino, presentare Poggiotondo ha un significato particolare dal momento che «… non assomiglia a nessun altro vino, non è un vino globalizzato … per cui se la giuria deciderà di valorizzare il territorio, Poggiotondo, potrebbe essere tra i papabili. Comunque, indipendentemente dal mio vino e dal concorso – sottolinea Massart – c’è bisogno di superare ” i vini tutti uguali-tutti barrique” degli ultimi anni che, secondo me, non li beve più neppure chi li produce ….. E se non li beve chi li produce perché dovrebbero berli gli altri?».

Sempre nell’ambito degli eventi di Verona legati al Vinitaly, al XIV° Concorso SOL D’ORO 2008 organizzato in occasione di SOL il Salone dell’olio di oliva extravergine di qualità, partecipa, invece, Cinzia Chiarion (moglie di Massart, medico di professione che a Poggiotondo segue il settore olio) con “Le Rancole raccolta 2007” uno dei due oli dell’azienda. «Quest’anno Le Rancole è perfetto perchè – dice soddisfatta la produttrice – nella zona nord dell’azienda, nei pressi di Subbiano, dove appunto si produce quest’olio, gli olivi, a cultivar prevalentemente moraiolo, hanno dato il massimo. Per questo ho deciso di misurarmi, per la prima volta, in un concorso internazionale  … e poi spero di battere, anche a Verona, mio marito …».

Per maggiori informazioni www.poggiotondo.it.

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.
close-link