Il programma del Movimento Turismo del Vino Puglia al prossimo Vinitaly.

0

Il Movimento Turismo del Vino Puglia gestirà lo spazio “vino e territorio”, dando vita, in ogni giornata della Fiera, a eventi fortemente mirati a favorire l’incontro fra domanda e offerta, rispondendo così all’esigenza dei vignaioli di far degustare le proprie etichette a giornalisti di rilievo nazionale, buyers e importatori esteri, appassionati e ristoratori. Il Movimento Turismo del Vino Puglia sarà a disposizione dei visitatori per fornire informazioni sulla realtà vitivinicola pugliese e indicazioni sulle attività previste nel Padiglione.

Nelle prime due gornate, a partire dalle 11 si svolgeranno una serie di incontri dedicati a giornalisti, buyers, opinion leaders a cui verrà proposto un ipotetico viaggio dalla Daunia al Salento attraverso la degustazione di vini e prodotti tipici in abbinamento.

Sabato 5 aprile sarà invece interamente dedicato al work shop con i buyers internazionali “Taste & Buy – Puglia” organizzato in collaborazione con Veronafiere e con il coordinamento del Movimento Turismo del Vino Puglia. Una straordinaria opportunità per 55 aziende espositrici che, in un’unica giornata e in un unico spazio, potranno stabilire importanti contatti con i mercati dei cinque continenti.

Domenica 6 aprile, giornata tradizionalmente aperta ai visitatori, si terranno due incontri con il Movinclub della Lombardia, gruppi di enoturisti che giungeranno appositamente a Verona per scoprire e degustare vini e prodotti tipici pugliesi.

Nella stessa giornata i visitatori potranno partecipare al gioco “Caccia al sentore”, una speciale “caccia al tesoro” fra i vini e i vitigni di Puglia per scoprire, divertendosi, le note olfattive dei più noti vitigni autoctoni pugliesi: Negroamaro, Nero di Troia, Primitivo. Dopo aver annusato il sentore selezionato, i partecipanti degusteranno i vini, cercando di individuare quello in cui esso è presente con maggiore intensità. Al termine della degustazione, saranno svelati i nomi dei vini in cui, a insindacabile giudizio di una commissione di “nasi professionisti”, quel sentore si sarà rivelato più nettamente percettibile. Ai vincitori sarà donata una confezione di 12 bottiglie. L’assessore Russo consegnerà invece un attestato alle aziende produttrici del vino “indovinato”.

Per sottolineare il valore dei vitigni autoctoni come veicolo di promozione e segno di identità culturale, in uno spazio adiacente all’area “vino e territorio” sarà anche allestita la “vetrina degli autoctoni”, un’installazione artistica dedicata alle uve pugliesi.

Sempre nella giornata di domenica, dalle 15 alle 16, il Movimento Turismo del Vino Puglia, in collaborazione con l’AIS Puglia, curerà l’incontro-degustazione con una delegazione di giornalisti della stampa internazionale organizzato dall’Istituto per il Commercio Estero e dal titolo “I tre vitigni autoctoni di Puglia”.

Per maggiori informazioni www.mtvpuglia.it.

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.
close-link