Presentazione in anteprima per la stampa del libro: “Il Durello: le terre, le vigne, gli uomini”.

0

Martedì 18 dicembre alle ore 18.00, presso la Sala Civica del Comune di Roncà, presentazione in anteprima per la stampa del libro “Il Durello: le terre, le vigne, gli uomini”. La pubblicazione-enciclopedia sui vent’anni della doc e sui dieci anni del Consorzio di Tutela Vini Lessini Durello sarà presentata durante il premio giornalistico “Giornalista Durello dell’Anno”. E’ possibile conservare per sempre le bollicine di uno spumante tra le pagine di un libro, senza che il vino perda mai la sua fragranza? Si, se lo spumante in questione è il Lessini Durello, una produzione da vitigno autoctono che ha origine nella terra di confine tra Verona e Vicenza, in quella zona collinare spesso aspra e difficile che ancora oggi porta in sè la testimonianza di grandi cambiamenti geologici e di forti mutamenti climatici che l’hanno vista protagonista in passato.

Così, a vent’anni dal riconoscimento della denominazione – 25 giugno 1987 – e a dieci anni dalla fondazione del Consorzio di Tutela Vini Lessini Durello, arriva “Il Durello, le terre, le vigne, gli uomini” , un’opera realizzata a più mani e fortemente voluta dal Consorzio di Tutela Vini Lessini Durello, in collaborazione con Veneto Agricoltura, Regione Veneto e Cassa Rurale di Vestenanova, che si propone come una vera e propria enciclopedia del Durello. Si tratta di un omaggio al lavoro dell’uomo e alla denominazione che, partita quasi in sordina, nel giro di due decenni, ha saputo affermarsi senza difficoltà all’interno del panorama nazionale degli spumanti da vitigno autoctono.

<>.

Il volume “Il Durello, la terra, le vigne, gli uomini” è un’opera a carattere divulgativo, che vuole tracciare un quadro completo della denominazione, dalle origini storiche della Durella – il vitigno autoctono da cui nasce lo spumante Lessini Durello – all’importanza del territorio come principale strumento di lavoro; dai produttori-eroi che hanno saputo ottenere il meglio da una zona produttiva molto difficile, alle attuali performance di mercato che vedono il Durello in forte crescita tra i consumatori.

E’ un’indagine completa, che porta la firma di Diego Tomasi, Ricercatore del Centro di Ricerca per la Viticoltura di Conegliano, di Aldo Lorenzoni, Direttore del Consorzio Tutela Vini Lessini Durello, di Maurizio Onorato, storico e giornalista, di Livio Pizzoli, agronomo, di Giuseppe Benciolini, pedologo, di Emanuele Tosi, responsabile tecnico del Centro di Sperimentazione per la Viticoltura di Verona, di Ernesto Santi, storico.

L’elegante volume – copertina in cartoncino rigido, carta lucida a quattro colori – è corredato da numerose fotografie che riprendo gli scorci principali della denominazione. Il testo verrà presento in anteprima alla stampa martedì 18 dicembre, nel corso della premiazioni per il “Giornalista Durello” 2007. Seguirà poi un iter promozionale nel corso del quale il volume sarà presentato in più appuntamenti a tutti i produttori della doc.

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.
close-link