Nuova etichetta d’artista per i Poderi Morini. Il pittore modenese Giuliano della Casa firma l’etic

0

E’ già da alcuni anni che i Poderi Morini, l’azienda vinicola faentina capitanata da Alessandro Morini, “fa vestire” alcune delle proprie bottiglie ad importanti artisti di fama nazionale ed internazionale. Così, come è già accaduto per “Nonno Rico” (Sangiovese in purezza), “Augusto” (uve autoctone Longanesi), “Tra i colli” (uve autoctone Centesimino), “Alba di Luna” (Trebbiano e Chardonnay) anche il magnum di “Nadél” (Sangiovese, Merlot, Longanesi, Sauvignon rosso) avrà una nuova etichetta d’autore, dopo quella di Pablo Echaurren dello scorso anno. A realizzarla appositamente è stato l’artista modenese Giuliano Della Casa, che per Poderi Morini aveva già realizzato alcune originali etichette. Saranno solo 150 le bottiglie magnum che “indosseranno” questa etichetta d’autore, e tutte saranno firmate in originale dall’artista.

Giuliano Della Casa è nato a Modena nel 1942. Pittore, ceramista, curatore di libri preziosi e inusuali, ha studiato tra Modena (la scuola d’arte A. Venturi) e Bologna (l’Accademia di Belle Arti), ma decisivo per la sua formazione è stato l’incontro con Adriano Spatola e, insieme a lui, con il fecondo rapporto tra pittura e poesia, che rimarrà la costante forse più profonda e persistente del suo lavoro nel trentennio successivo. L’apertura di una grande rete di collegamenti in Italia e nel Mondo tra pittori e poeti impegnati in una ricerca affine, ha una diretta filiazione nell’attività di editoria artigianale, altra costante primaria nel lavoro di Della Casa che non si è limitato alla cura sapiente dei suoi lavori “a quattro mani” con i poeti, ma si è fatto editore egli stesso.

Tra le sue numerose mostre vanno ricordate le personali alla Galleria della Sala di cultura (1966) e alla Galleria Alpha di Modena (1967), a Torino (1968), Palermo (1969), Milano (1971, 1978), Genova (1974, 1979), Roma (1974, 1983), alla “Galleria 3403″di Los Angeles (1980), alla Galleria civica di Modena (19811/2), alla “Louver Gallery” di Los Angeles, alla New York University e al Bryn Mawr College di Philadelphia (tutte nel 1982), al Museo civico di Palazzo Te di Mantova (1987), ancora a Monza e Genova (1987), Milano (1990), Los Angeles (“Only angels” al Berkley Circle, 1991 e “Cloud nine” al Looking Studio, 1996) e Venezia (1997).

Nadél è unvino ottenuto dall’uvaggio di quattro vitigni coltivati da tempo dall’Azienda Poderi Morini su terreni particolarmente vocati. Alle uve autoctone Longanesi, Sauvignon Rosso, Sangiovese è stato aggiunto il Merlot. Le uve vendemmiate manualmente, poste in cassette con raccolta differenziata dai primi di settembre fino alla metà di ottobre, con appassimento per alcune, vengono vinificate separatamente. Dopo una lunga macerazione il vino viene assemblato ed elevato in Tonneaux per 16-18 mesi; segue un affinamento in bottiglia per oltre 8 mesi. Il vino si presenta di colore rubino carico, dal profumo intenso e finemente speziato, sapore fruttato, con ottima struttura e persistenza.

PODERI MORINI di Alessandro Morini
Via Bianzarda 8 – Oriolo dei Fichi (Faenza – RA)
Tel. 0546 634257 – fax 0546 634261

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.
close-link