Casa Vinicola Zonin: miglior produttore europeo 2007.

0

Con tre medaglie d’oro e undici medaglie d’argento le Tenute della Famiglia Zonin hanno battuto le cantine di altri 34 paesi nel più prestigioso concorso enologico tedesco considerato un vero e proprio campionato continentale dei vini di eccellenza. Le bottiglie della casa vinicola di Gambellara giudicate tra le migliori d’Europa su un lotto di 4.925 etichette presentate. Gianni Zonin commenta: “E’ la conferma che il nostro continuo impegno alla ricerca della massima qualità ci ha dato i risultati sperati e ci apre importanti prospettive sui mercati internazionali”. Gambellara – La Casa Vinicola Zonin firma un altro importantissimo successo del Made in Italy. E’ stata infatti giudicata “Miglior produttore europeo  2007-2008” al concorso di Mundus Vini, considerato un vero e proprio campionato continentale dei vini d’eccellenza.

Questo straordinario risultato è ancora più significativo perché ottenuto in Germania che è il principale mercato estero per i vini italiani. Con soddisfazione, il presidente della prestigiosa azienda vinicola di Gambellara, cav.lav Gianni Zonin ha commentato: “E’ la conferma che il nostro continuo impegno alla ricerca della massima qualità ci ha dato i risultati sperati. Gli investimenti in vigna e in cantina, il lavoro del nostro staff tecnico che è composto da 32 enologi e agronomi, le scelte che abbiamo operato nelle tenute della nostra famiglia che sono insediate nei più vocati territori vinicoli d’Italia, ci consentono di raggiungere traguardi significativi. Del pari è fondamentale che questo riconoscimento che ci colloca ai vertici europei, e dunque mondiali, dell’eccellenza vinicola sia stato ottenuto in Germania che è uno dei mercati d’esportazione più importanti. E’ certo una grandissima soddisfazione per noi aver ottenuto questo riconoscimento – ha continuato il cavalier Zonin – ma è anche un importante traguardo per tutto il vino di qualità italiano”.

Le tenute della famiglia Zonin si sono misurate con le cantine di altri 34 paesi  e le etichette della casa vinicola di Gambellara sono state giudicate insieme a 4.925  altri vini. Forte di tre medaglie d’oro e di undici medaglie d’argento la Casa Vinicola Zonin ha così ottenuto il riconoscimento di “Produttore europeo dell’anno”. Ancor più significativo è notare che sono stati premiati i vini di tutti i territori dove la famiglia Zonin – il più importante viticoltore italiano con oltre 1800 ettari di vigneto ripartiti in dieci tenute insediate nelle zone più vocate per la vitivinicoltura  d’Italia – produce i suoi vini di qualità.

Il palmares conquistato a Mundus Vini ha attribuito il massimo riconoscimento di qualità, testimoniato dalle 3 medaglie d’oro, al Conte Bolani Friuli Venezia Giulia Igt 2000 rosso di straordinaria complessità, alla Barbera d’Asti Doc 2004 Castello del Poggio vino che interpreta perfettamente la grande tradizione piemontese, e al Deliella Nero d’Avola 2000  Tenuta Feudo Principi di Butera la più alta espressione dei rossi siciliani.

Ma sono state ben 11 le medaglie d’argento che la giuria internazionale di Mondus Vini, composta dai maggiori enologi, tecnici e winewriters d’Europa,  ha attribuito ai vini delle tenute della famiglia Zonin. I vini premiati sono stati: Il Sauvignon Friuli Aquileia Doc 2006 Tenuta Ca Bolani, il Chianti Classico Docg 2003 Le Ellere della Tenuta Castello d’Albola, l’Insolia Igt Sicilia 2006, lo Chardonnay  Igt Sicilia 2006, il Syrah 2005 Igt Sicilia e il Riesi Doc 2005 della Tenuta Feudo Principi di Butera, il Berengario delle Venezie 2000 Igt  Zonin, Il Valpolicella Doc Superiore Ripasso 2004 Zonin, Il Montepulciano d’Abruzzo Doc 2005 Zonin, e il Sassabruna Monteregio di Massa Marittima Doc 2005 tenuta Rocca di Montemassi.

Sicuramente i vini siciliani hanno conquistato la giuria tedesca che ha attribuito alle etichette della tenuta Principi di Butera una medaglia d’oro e quattro medaglie d’argento, ma grande conferma si è avuta per il Piemonte, per il Friuli con la tenuta Ca’ Bolani che ribadisce Conte Bolani e  Sauvignon come vini di punta e per la Toscana. Particolarmente significativo è il fatto che Rocca di Montemassi, la splendida tenuta che la famiglia Zonin possiede in Maremma e che è stata inaugurata appena tre mesi fa, abbia ottenuto al debutto un così alto riconoscimento a conferma delle potenzialità del terroir della costa Tosco-Maremmana.

Ma c’è da notare che a Mundus Vini la giuria internazionale ha apprezzato anche bottiglie che da sempre rappresentano la mission della casa vinicola Zonin come il Valpolicella, come il Montepulciano, come il Berengario  vino di grande espressività a testimonianza che il marchio Zonin è sinonimo di vini superiori.

“Il premio  Miglior produttore 2007/2008 ci rende orgogliosi. E’ un piacere per la mia famiglia e per le persone che hanno condiviso la nostra filosofia e la passione per la vigna promuovere nel mondo la tradizione della vitivinicoltura italiana e i suoi migliori vitigni- ha concluso il Cav Gianni Zonin-  Farlo con i nostri vini, riconosciuti eccellenti dai più esperti enologi mondiali, è uno stimolo a proseguire nella strada che abbiamo percorso fino ad oggi, quella della Qualità”.

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.
close-link