1907 – 2007: Cento anni di successi per la storica Cantina Produttori San Michele Appiano.

0

E’ situata ad Appiano, nel cuore di una zona rinomata per la sua vocazione vitivinicola, su quella “Strada del Vino” che dal Lago di Caldaro arriva alla conca di Bolzano, tra distese interminabili di frutteti e filari di vigne minuziosamente ordinati. E’ la cooperativa per eccellenza, la più famosa in Alto Adige, con 350 soci, 370 ettari vitati, 2.300.000 bottiglie e un am plein di successi alle spalle, 370 ettari tra i più vocati per la composizione del terreno, per il microclima, ad altitudini che vanno dai 250 ai 700 m.s.l.m. requisiti ideali per la produzione dei famosi vini San Michele Appiano. Una filosofia delineata dal famoso kellemeister Hans Terzer che ha marcato un’identità propria e che asseconda le potenzialità di ogni singolo vigneto all’insegna dell’equilibrio imposto dalla natura: un perfetto connubio tra la vinificazione sperimentale e l’uso delle barrique, per rendere al massimo i risultati della vendemmia.

Ma a creare il successo di questa importante realtà vitivinicola altoatesina è anche il “gioco di squadra” che Hans Terzer ha sapientemente costruito perché convinto che al di là della vigna, del microclima e della sapiente miscela tra tradizione e innovazione, un pool affiatato di persone, un’unione di sinergie, esperienze e professionalità possa condurre alla perfezione, o quasi. I festeggiamenti per i 100 anni sono stati suddivisi in più momenti: cene con i soci, momenti di incontro con le istituzioni e i politici, durante i quali sono stati ricordati i numerosi  successi della Cantina Produttori San Michele Appiano: “Cantina dell’Anno” del Gambero Rosso 2000, 17 conquiste dei “Tre bicchieri”, e al Vinitaly 2007, nella lista dei 50 migliori vini italiani, il Sauvignon St. Valentin ha ottenuto l’undicesimo posto. I risultati ottenuti soprattutto dagli eccellenti vini bianchi sono tutti opera del kellermeister Hans Terzer, che ha rivoluzionato il modo di fare vino in Alto Adige, realizzando dei veri fuoriclasse: bianchi esclusivi, spiccati nel carattere, prototipi di una qualità assoluta che possono competere anche a livello internazionale. Nella classifica dei vini bianchi più amati dai clienti dell’alta ristorazione, secondo un’inchiesta della rivista “Civiltà del Bere” il Sauvignon St. Valentin rivaleggia con i prestigiosi Vintage Tunina di Jermann e Cervaro della Sala di Antinori.

La produzione si distingue per finezza, complessità, piacevolezza e tipicità, suddivisa dal punto di vista commerciale, in 3 linee di proposta ai consumatori che si differenziano tra di loro nella selezione delle uve e nei sistemi di vinificazione. La Linea Classica, contraddistinta da un ottimo rapporto qualità-prezzo, offre le varietà tipiche dell’Alto Adige. Alla Linea Cru sono riservati i vini ottenuti da uve provenienti da zone vocate, i più conosciuti sono: il Pinot BiancoSchulthauser, il Riesling di Montiggl, lo Chardonnay Merol e la versatile Schiava Pagis. Di questa linea fanno parte anche il Pinot Nero, Merlot e Cabernet Riserva. E infine la Linea St. Valentin, il ‘fiore all’occhiello’ della cantina, riservata ai vini più prestigiosi che vengono prodotti con un’attenta selezione delle migliori uve dei vitigni locali. La gamma è completata dal Comtess, un vino da dessert con un uvaggio di Gewürztraminer, Sauvignon e Riesling e realizzato solo in particolari annate, quando l’autunno consente l’ottimale maturazione delle uve appassite in pianta premiato con l’ “Oscar del Vino” 2002. “Il mio obiettivo è quello di produrre vini di qualità elevata, ma non in quantità ridottissime e per un gruppo esclusivo d’intenditori,” spiega Hans Terzer: „Ogni appassionato dovrebbe trovare sul mercato i nostri vini pregiati ad un prezzo accessibile!” ed è questa la filosofia del famoso Pinot Bianco „Schulthauser” di cui ogni anno vengono prodotte ca. 200.000 bottiglie di qualità elevata e costante.

Per il pubblico: l’enoteca della cantina è aperta dal lunedì al venerdì, dalle 8.00 alle12.00 e dalle 15.00 alle 18.30 il sabato dalle 8.00 alle 12.00. Da maggio ad ottobre anche il sabato pomeriggio.

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.
close-link