Vendemmia 2007 in Franciacorta: Annata Eccezionale.

0

Agosto di vendemmia, come previsto, in Franciacorta, con un buon numero d’aziende che hanno cominciato a portare le proprie uve in cantina. Una prima raccolta interessa i vigneti più giovani o più esposti ad una rapida maturazione delle uve. La vendemmia della produzione di Franciacorta nel suo complesso sta partendo in questi giorni. Quindi anche quest’anno una vendemmia da definire anticipata, ma ormai solo rispetto ad un calendario obsoleto. Forse è il caso di accettare il fatto che si tratta di una situazione alla quale ci dobbiamo abituare in considerazione dei cambiamenti climatici ormai consolidati. La straordinarietà della stagione 2007, inoltre, non è legata a questa fase finale della maturazione: nasce da un inverno particolarmente mite e una primavera molto calda che hanno prodotto un anticipo della ripresa vegetativa dei vigneti. Questo processo, registrato dai monitoraggi dell’Ufficio tecnico del Consorzio per la tutela del Franciacorta, è partito con almeno di 3/4 settimane di anticipo rispetto a quanto accade ogni anno. La precocità della stagione ha mantenuto il suo corso e i dati raccolti ed elaborati all’inizio dell’estate hanno trovato conferma, con le prime uve pronte per la vendemmia dall’inizio di agosto. Nessuna sorpresa, dunque.

Adriano Baffelli, direttore del Consorzio, evidenzia in particolare come le vendemmie anticipate non rappresentino un problema per la qualità dell’uva, “Grazie alla rilevante attività predisposta dal Comitato tecnico e svolta dal nostro Ufficio, tesa al monitoraggio e all’elaborazione dei dati, con la conseguente diffusione degli stessi ai singoli produttori. Nuovi parametri sono offerti anche dall’innovativo progetto agro-meteorologico, sviluppato dal Consorzio con l’Università di Agraria di Milano e l’assessorato all’Agricoltura della Provincia di Brescia, che ha avuto il decisivo supporto dell’assessorato all’Agricoltura della Regione Lombardia”.  Un grande lavoro che si pone al servizio di una pianta straordinaria, la vite, capace di reagire in modi positivi anche a variazioni climatiche di consistente entità. Il fondamentale ruolo del Consorzio per la tutela della denominazione nel rispetto del disciplinare si manifesta anche con l’attività di supporto al produttore. “Da qui nasce il concetto di qualità del Franciacorta come prodotto d’un territorio straordinariamente vocato e impreziosito dalla grande capacità di trarne il meglio da parte dei suoi produttori”.

“Uno tra i compiti più impegnativi dell’Ufficio tecnico – dice Silvano Brescianini, consigliere d’amministrazione con delega tecnica del Consorzio di Erbusco – consiste nel seguire l’andamento della stagione vegetativa delle piante. Il Consorzio ha identificato alcuni vigneti guida considerati rappresentativi, sia per varietà che per forma di allevamento, per ciascuna delle tipologie del territorio franciacortino. Su questi vigneti vengono monitorate le varie fasi dello sviluppo della pianta, ciascun terreno identificato è costantemente visitato e sono annotate le date in cui si verificano i momenti significativi del ciclo vegetativo”. I dati raccolti vengono poi confrontati con lo storico a disposizione e si possono prevedere tempi e modi delle fasi successive. “Si sa, ad esempio – continua Brescianini – che lo chardonnay sarà pronto per la vendemmia dopo circa 90 giorni dalla piena fioritura. Circa un mese prima della data presunta della vendemmia inizia il monitoraggio della maturazione del grappolo mediante raccolta settimanale di campioni di uva su circa 50 vigneti guida”. L’analisi da parte del laboratorio del Consorzio consente di preparare delle tabelle e un commento dell’Ufficio tecnico che, messi on line per i  produttori, danno a ciascuno la possibilità di fare confronti con la settimana precedente e con l’anno precedente e di comportarsi nel modo migliore per il proprio vigneto. Le attività di raccolta dati alimentano un data-base che, incrociato con i dati meteorologici, affina l’informazione. E l’anticipo della vendemmia rispetto ai vecchi calendari, almeno in Franciacorta, non è certo un imprevisto.

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.
close-link