Vendemmia 2007: Coldiretti, il 60% della produzione sarà DOC, DOCG, o IGT.

0

Ben il 60 percento della produzione italiana di vino potrà essere commercializzata sotto una delle 484 denominazioni di origine (Docg, Doc e Igt) riconosciute in Italia. E’ quanto stima la Coldiretti nel commentare le previsioni formulate da UIV e Ismea che rilevano per il 2007, un calo quantitativo stimabile in un 5 per cento a livello nazionale, rispetto ai 50 milioni di ettolitri del 2006. Una produzione, realizzata per quasi i due terzi – precisa la Coldiretti – in Veneto, Puglia, Emilia Romagna e Sicilia, per la quale – sottolinea la Coldiretti ci sarà un equilibrio tra vini rossi o rosati e bianchi , con una leggera prevalenza dei primi. Ma la vendemmia 2007 sarà ricordata soprattutto come la piu’ precoce degli ultimi trent’anni per effetto dei cambiamenti climatici che hanno anticipato la maturazione delle uve. Si tratta di un fenomeno strutturale comune a tutta l’Europa che giustifica e rafforza la proposta dalla Commissione Europea nella riforma di mercato del vino di mettere fine alla pratica dello zuccheraggio. Si tratta di una tecnica  consentita nei Paesi del Nord Europa, come Germania, Austria e Nord della Francia, ma – sottolinea la Coldiretti – vietata in quelli del Mediterraneo e in Italia che ha combattuto una battaglia per impedire un “trucco di cantina” e per affermare definitivamente la definizione di vino quale prodotto interamente ottenuto dall’uva e quindi fortemente legato al territorio. La proposta di abolizione dello zuccheraggio – precisa la Coldiretti – avviene dopo quasi quaranta anni dalla sua autorizzazione rilasciata dall’Unione Europea negli anni ’70, con la prima organizzazione di mercato del settore. Lo spostamento verso nord della fascia climatica temperata ha modificato – conclude la Coldiretti – le condizioni di coltivazioni nell’Europa continentale con le vigne che producono uva a più elevato contenuto zuccherino, fondamentale nella fermentazione alcolica per la produzione del vino.

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.
close-link