Vino, un’azienda su quattro gestita da donne.

0

In Italia il 25 per cento delle imprese vitivinicole è gestito da donne, contro il misero dieci per cento del resto dell’Europa. E la Sicilia non fa eccezione. Una recentissima statistica di Unioncamere suggerisce che  è siciliano il primato di aziende agricole al femminile: 31.666 aziende. E l’impegno e l’investimento maggiori riguardano proprio la viticoltura, oltre che l’olivicoltura, due settori che nella maggior parte dei casi camminano fianco a fianco. Quattro gli elementi che portano le donne al successo in questo comparto: “C’è esibizionismo, passione, l’essere accentratrice e spirito di sacrificio”. Parola di Lilly Ferro Fazio, uno consigliere siciliano dell’associazione nazionale “Donne del vino”. “Noi donne – aggiunge – quando ci mettiamo in prima linea riusciamo sempre bene”.

L’identikit della donna consumatrice di vino
Ma l’amore per il vino non è solo da parte delle produttrici, c’è anche una grossa fetta di pubblico “rosa” fra i consumatori di vino. L’identikit delle donne che amano il vino? Eccolo: preferiscono bere in compagnia, si aggiornano sulle guide, acquistano minori quantità di vino rispetto agli uomini, però partecipano più spesso a degustazioni e, infine, amano champagne (il 9,4 per cento in più degli uomini), spumanti (6,1 per cento in più degli uomini) e rosati (5 per cento in più degli uomini). A tracciarne questo profilo è stato uno studio commissionato da Vinitaly e realizzato da Eta Meta Research di Milano, attraverso 101 interviste ad aziende agricole produttrici di vino e 518 a consumatori e conoscitori di vini.

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.
close-link