Salta il tappo del Forum Spumanti d’Italia – Mostra&Enoteca 2006

0

Via ufficiale per l’edizione 2006 del Forum Spumanti d’Italia – Mostra&Enoteca con l’inaugurazione prevista per sabato 9 settembre alle ore 10.00 in Villa dei Cedri a Valdobbiadene in Provincia di Treviso. Dopo il saluto di Piergiorgio Davì, Sindaco di Vladobbiadene, e di Floriano Zambon, Presidente di Altamarca, sono previsti gli interventi del sottosegretario allo Sviluppo Economico, On. Paolo Giaretta, del sottosegretario all’Agricoltura, On. Guido Tampieri, del viceministro ai Trasporti, On. Cesare De Piccoli, della senatrice Simonetta Rubinato, dell’On. Gianpaolo Dozzo, del Vicepresidente Regione Veneto, Luca Zaia, del Presidente della Provincia di Treviso, Leonardo Muraro, del Presidente CCIAA di Treviso e Unioncamere Veneto, Federico Tessari, del Presidente di Coldiretti, Paolo Bedoni, del Presidente della Confederazione Italiana Agricoltori, Giuseppe Politi, del VicePresidente di Confagricoltura, Antonio Borsetto, di Giorgio Serra di Buonitalia e di Franco Antiga, Vicepresidente Veneto Banca.

A seguire l’inaugurazione, il convegno con l’attesa presentazione alla stampa e agli operatori del Rapporto 2006 elaborato dall’Osservatorio Nazionale sugli Spumanti che farà il punto sul mercato, la produzione e le prospettive della spumantistica italiana. Ebbene il Forum 2006 arriva in un momento certamente positivo per il settore. Infatti, secondo le stime raccolte dall’Osservatorio, quest’anno supererà i 2 miliardi di euro il mercato mondiale degli Spumanti d’Italia con una ulteriore crescita dei volumi e dei valori nei primi 6 mesi del 2006  del 5% rispetto al 2005.

“Questo significa  – considera Giampietro Comolli, Direttore del Forum Spumanti d’Italia – che la produzione italiana crescerebbe nel 2006 di circa 10 milioni di bottiglie in più rispetto alle 252 milioni totali del 2005. Cresce soprattutto all’estero (Usa e Regno Unito in testa ). Aumenta  anche l’interesse  sul mercato interno: il primo sito italiano Winenews fotografa l’estate 2006 all’insegna degli aperitivi a base di Spumanti (per il 65% dei casi con Prosecco doc) e del ” tuttopasto” con un aumento del 15% a favore del Franciacorta e del Trento doc”.

A simboleggiare il momento d’oro del settore la performance fatta registrare da Prosecco e Asti – i nostri spumanti più conosciuti all’estero – in un mercato di riferimento come quello statunitense, dove hanno messo in atto un sorpasso storico nelle vendite congiunte nei confronti dello Champagne, fermatosi a 22 milioni di bottiglie contro le 27,5 di Prosecco e Asti e le 12 dell’altro grande concorrente mondiale, ovvero il Cava spagnolo.

A testimoniare l’interesse dall’estero verso gli spumanti, il primo premio internazionale di comunicazione dedicato al “creativo” utilizzo a sproposito del termine ” spumante” assegnato ieri al direttore, Felix Muller del più grande e antico quotidiano svizzero di lingua tedesca “NZZ” per la campagna “P-ROSE-CCO” (Vedi allegato) come simbolo-sinonimo per stimolare la lettura del quotidiano anche nei giorni domenicali. In premio un assegno … di 182,5 bottiglie di Spumanti italiani, 2 calici al giorno di brindisi  per 365 giorni!!!!

Il Forum 2006 rappresenterà un’occasione unica per addentrarsi e scoprire il ricco mondo della spumantistica nazionale da molteplici punti di vista: degustazioni per il grande pubblico e per gli operatori con oltre 350 etichette in mescita (dalla Franciacorta all’Asti, dal Trento all’Alta Langa, dal Brachetto al Prosecco Conegliano-Valdobbiadene), degustazioni di territorio e di denominazione a cura di Veronelli Editore con i Consorzi italiani, le Officine dei Sapori&Spumanti, l’arte della Mostra “Dei Tirsi Divini” e le illustrazioni del Concorso internazionale “Bollicine d’Artista”, il collezionismo del Club Collezionisti di Capsule, le premiazioni dei vincitori del Concorso Enologico Nazionale “Spumanti d’Italia 2006” e altre sorprese. Tutto questo nella splendida cornice di Villa dei Cedri, la casa degli Spumanti italiani, a Valdobbiadene (TV) sino a martedì 12 settembre. Nel corso del Forum, nell’ambito dei diversi convegni in programma, si discuterà anche di armonizzare la etichettatura delle bottiglie per aiutare il consumatore a capire e a conoscere perché l’informazione è fondamentale per sviluppare interesse sugli spumanti italiani ed ancora di destagionalizzazione e deabbinamento, spumanti a tutto pasto, tecnica e creatività per realizzare spumanti, territorialità ed identità degli spumanti.

Informazioni: segreteria@forumspumantiditalia.it tel. 0423.972372-0423.971999

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.
close-link