Vini del Lazio, in 20 anni più DOC e più valore export (+38%).

0

Pieno riconoscimento dei mercati internazionali all’aumento qualitativo avviato dalle aziende vitivinicole del Lazio. Dal 1986 i vini regionali a denominazione d’origine controllata (Doc) sono passati da 18 a 25 e il valore dell’export del vigneto Lazio e’ aumentato in un decennio del 38% circa. E’ quanto emerge dall’analisi, su dati Inea, fornita dall’associazione nazionale Citta’ del vino, Coldiretti e fondazione Symbola in vista del convegno che si terra’ domenica a Olevano Romano per un confronto tra mondo della produzione, istituzioni e organizzazioni agricole a 20 anni dallo scandalo del metanolo.

Alla luce dei dati di produzione che vedono scendere dal 1986 le quantita’ del 54% a fronte di un aumento del valore della produzione di vino e della vendita di uva del 22,5% l’incontro di domenica 5 verte sul rinascimento del vino italiano. Sono previsti, tra gli altri, interventi del commissario straordinario Arsial Fabio Massimo Pallottini; del vice presidente consiglio Regione Lazio Guido Milano, del presidente di Coldiretti Lazio Massimo Gargano e di Mariano Mampieri del consorzio produttori di Olevano ‘Castro Olibani’. Fonte: ANSA.

Share.

Leave A Reply

Tutti le news del vino direttamente nella tua casella di posta elettronica ogni martedì. Iscriviti subito alla newsletter di Bereilvino.

ISCRIVIMI 
Niente SPAM, e ti puoi cancellare quando vuoi!
close-link