Si aprono le selezioni del X Palio Nazionale Vini Frizzanti “Matilde di Canossa – Ghirlandina d’Oro

0

Nel mese di Marzo si apriranno le iscrizioni del 10° Palio Nazionale dei Vini Frizzanti “Matilde di Canossa-Ghirlandina d’Oro”, prima e unica competizione a livello internazionale interamente dedicata alla produzione enologica Frizzante.  L’evento, promosso dalla Camera di Commercio di Reggio Emilia in collaborazione con l’Associazione Enologi Enotecnici Italiani, e organizzato dal Consorzio per la Promozione e la Tutela dei Vini Reggiani in collaborazione con il Consorzio di Tutela del Lambrusco di Modena, ha lo scopo di evidenziare la migliore produzione dei vini frizzanti e rinnovare l’interesse verso questo prodotto, che rappresenta un’importante realtà nazionale.

Ogni regione d’Italia produce vini frizzanti a DOC, DOCG, IGT e la tipologia ricopre un ruolo di primo piano nell’economia del settore. Sul territorio nazionale annualmente si producono circa 4.000.000 di ettolitri di vini frizzanti, di cui l’80%, proviene dall’ Emilia, principalmente dalle province di Modena, Reggio Emilia, Piacenza, Bologna e Parma. Seguono per produzioni in volume Veneto, Puglia, Campania, Lombardia e Liguria. Il giro d’affari nazionale è di circa 1.000.000.000 di euro. Contrariamente alle altre realtà enologiche, il mercato dei vini frizzanti è rappresentato per il 30% dall’Italia e per il 70% dall’export, in particolare da Germania, Stati Uniti, Austria, Spagna e Olanda. Sebbene la produzione in volume sia in calo, il miglioramento qualitativo del prodotto ha dato nuovo impulso al mercato, che oggi vede in crescita le vendite sia in Italia che all’ Estero.

Al Palio sono ammessi i vini frizzanti prodotti da aziende italiane con uve delle vendemmie 2004-2005. Tre le categorie di selezione:

A)   vini frizzanti a denominazione di origine controllata e controllata e garantita DOC e DOCG; B)   vini frizzanti IGT;
C)    mosti parzialmente fermentati frizzanti igt.

Alla scorsa edizione hanno concorso 525 campioni, provenienti principalmente dall’Emilia Romagna ma anche dalla Campania, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia  Giulia, Marche, Liguria, Puglia.

Ognuna delle tre categorie è articolata in nove gruppi fra bianchi, rossi e rosati delle diverse tipologie. I campioni dei vini concorrenti, che dovranno essere recapitati alla sede della Camera di Commercio di Reggio Emilia entro il 12 maggio 2006. Le selezioni si terranno dal  25 al 27 maggio 2006 a Reggio Emilia: i vini saranno esaminati da 6 commissioni, formate a sorteggio e composte ognuna da sette enologi. Il metodo di valutazione adottato è quello definito dall’Union Internationales des Enologues. I lavori delle giurie si svolgeranno presso il Best Western Premier Classic Hotel di Reggio Emilia.

PER IL GRAN FINALE IL PALIO DIVENTA EVENTO NAZIONALE
Il 17 e 18 giugno, in occasione della premiazione dei vincitori del Palio,  Reggio Emilia si trasformerà in una grande vetrina delle eccellenze enogastronomiche del territorio. Nel cuore della città Piazza della Vittoria ospiterà i vini vincitori ed i migliori prodotti. Oltre che Concorso enologico, il Palio dei Vini Frizzanti Ghirlandina d’Oro diverrà quindi l’occasione per diffondere la cultura del Bere Frizzante fra i consumatori, grazie a iniziative divertenti, degustazioni, approfondimenti e colpi di scena.

Per informazioni Consorzio Promozione e Tutela dei Vini Reggiani 0522.508903 o sul sito www.vinireggiani.it.

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.
close-link