Intervista al nuovo Presidente del Geografico

0

Il Dr.Luca Romeo è il nuovo Presidente del “Geografico”, la cantina cooperativa di Gaiole che riunisce quasi duecento viticoltori, principalmente delle varie denominazioni senesi quali il Chianti Classico, il Chianti e la Vernaccia di San Gimignano. Luca Romeo, di origini senesi, vanta una laurea in Scienze economiche e bancarie. Ex dirigente di banca attualmente è socio con l’azienda Montegiachi, etichetta top della cantina.

Raccogliere il testimone in questo momento di evidente e globale difficoltà commerciale ed economica è una sfida o lucida follia?

Direi entrambe, ma sono pronto ad affrontare il mio nuovo compito con forza ed ottimismo. L’impegno sarà grande e sarà necessario mettersi in gioco senza incertezze per rimanere sul mercato; questa crisi è non solo più grave e lunga delle altre ma anche molto diversa. Ed è proprio per questo che andrà affrontata con strumenti ed atteggiamenti nuovi.

Cosa si può fare di innovativo in un settore così consolidato e pieno di agguerriti concorrenti italiani ed esteri?

E’ ancora troppo presto per ipotizzare il piano di sviluppo futuro che sarà varato dal Consiglio appena eletto. Personalmente, però, ho già delle idee da discutere come la valorizzazione degli attuali punti di forza del Geografico – potenzialità del corpo sociale, indiscussa professionalità del personale, elevata qualità del prodotto – per concentrare gli sforzi sui settori del mercato più remunerativi, sia in Italia che all’estero. Il tutto con l’obiettivo prioritario di massimizzare il ritorno economico per i soci.

Un esempio pratico?

Ritengo che il mantenimento e lo sviluppo dell’attività aziendale sia irrinunciabile, quindi anche in periodi di crisi sono dell’idea che bisogni saper cercare nuovi mercati e nuovi clienti, sia in Italia che all’estero, con la massima attenzione ai mutati bisogni dei consumatori: non vedo quindi impossibile un maggiore inserimento del Geografico in regioni italiane dove adesso è ancora poco presente oppure in paesi esteri nuovi. Ritengo, inoltre, importante anche la predisposizione di altri prodotti in linea con i moderni gusti dei consumatori.

Ritiene che la cooperativa sia attrezzata per questo sviluppo?

Direi di sì: la struttura economico-finanziaria è sana, grazie agli Amministratori precedenti. Il personale, inoltre, è senz’altro un punto di forza; quindi mi auguro che con un ri-orientamento ed una maggiore efficienza dell’attività si possano conseguire risultati significativi, soprattutto in termini di remunerazione ai soci. Ho già detto che la remunerazione dei soci è e rimarrà obiettivo principale; le ultime liquidazioni non sono certo frutto di cattiva amministrazione ma di una situazione di mercato ben nota, in cui tuttavia va ribadito con forza che il Geografico è stato in grado di assicurare una remunerazione in linea con i prezzi del mercato, mantenendo integra la struttura economica della Cooperativa stessa.

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.