Un brindisi italiano per un buon 2010

0

Ben 60 Jeroboam, il formato da 3 litri, sono state preparate dal Consorzio Tutela Conegliano Valdobbiadene per il Ministro Zaia, che le invierà a tutte le redazioni radio e tv nazionali assieme alle “bollicine” degli spumanti provenienti dalle principali denominazioni italiane. Una scelta che condivideranno molti consumatori in Italia ed all’estero, come confermano le prime proiezioni del Centro Studi Distretto. Nell’ultimo trimestre infatti con l’avvicinarsi del Natale e del nuovo anno sono state molte le bottiglie prodotte a ConeglianoValdobbiadene, con un incremento superiore al 5% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Un dato che riporta così la nuova docg sulle posizioni del 2007, un anno d’oro per la denominazione. Numeri importanti, soprattutto per il Prosecco di Conegliano Valdobbiadene che ha fatto della destagionalizzazione dei consumi un suo punto di forza.

Successi importanti per i produttori, che nel 2009 si sono impegnati in una intensa attività di promozione e contenimento dei prezzi, per incoraggiare i consumatori a brindare con un prodotto di qualità anche in un periodo di crisi. Per i produttori di Conegliano Valdobbiadene, il 31 dicembre 2009 avrà un valore speciale: sarà l’ultimo anno in cui si brinderà con il Prosecco doc di Conegliano Valdobbiadene. Dall’1 aprile, infatti, esso sarà sostituito dalla Docg Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore, un nome difficile come le colline dove viene prodotto questo vino, le cui pendenze elevate impongono di eseguire a mano gran parte dei lavori in vigneto. Con la Doc Garantita, lo spumante più apprezzato d’Italia offrirà ancora maggiori sicurezze ai consumatori, grazie alla G di Garanzia, una lettera che fa la differenza. Ogni bottiglia infatti sarà contradistinta dal sigillo di Stato per una Garanzia assoluta bottiglia per bottiglia. L’anno nuovo porterà, quindi, grandi novità per il territorio del Prosecco Superiore, che proprio a inizio 2010 lancerà la campagna di comunicazione per informare il mercato di questi cambiamenti.

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.