Agripromo da il via a degustazioni mirate

0

Spiegazioni dettagliate delle peculiarità dei prodotti tipici bergamaschi, del luogo di provenienza, della lavorazione, del modo migliore per degustarli e dei vini a cui abbinarli. Agripromo ha deciso di cambiare rotta. E lo ha fatto il 6 agosto in occasione della Sagra di San Lorenzo a Zogno, dove la semplice degustazione “mordi e fuggi” di una volta si è trasformata in un mini corso di assaggio dei formaggi bergamaschi tenuto dall’esperto Onaf Bruno Martinelli coadiuvato da qualche produttore che ha illustrato le sue specialità e l’assaggio del vino è stato preceduto da una spiegazione concisa ed esaustiva di un sommelier dell’Ais, mentre lo chef dell’organizzazione sfornava porzioni di casoncelli conditi come Dio comanda e altre prelibatezze precedute tutte da spiegazioni su quanto veniva proposto.

“In questo modo – ha spiegato Enzo Vigna, referente eventi di Agripromo e ideatore del nuovo progetto – siamo convinti che i messaggi colpiscano e rimangano impressi nella mente della gente e lascino il segno che poi potrà avere un risvolto commerciale maggiore per i produttori. Il nostro fine è la valorizzazione delle specialità bergamasche, con questa nuova formula, togliendoci dalla massa di manifestazioni che si susseguono nelle piazze dove vige solo il “mordi e fuggi”, siamo convinti di raggiungere meglio lo scopo nobilitando al tempo stesso con la coreografia che proponiamo le tipicità della Terra Orobica”.

I produttori che hanno presenziato all’evento fornendo spiegazioni sulle loro tipicità erano Roberto Monaci della Casera Monaci, Ambrogio Arnoldi della Arnoldi Valtaleggio e Giancarlo Salera dell’Azienda Agricola Salera, mentre gli altri prodotti proposti in assaggio erano del Caseificio Poker, del Salumificio Bortolotti e del Caseificio Taddei. I vini della Cantina Sociale bergamasca sono invece stati serviti ed illustrati dal sommelier Ais Claudio Riva.


L’interesse della gente è stato notevole. Al corso di degustazione di formaggi tenuto dall’esperto Onaf Bruno Martinelli hanno partecipato più di 100 persone, mentre ai gazebo allestiti per l’occasione sono stati serviti migliaia di assaggi di casoncelli, salumi, formaggi e vini Valcalepio.


Con soddisfazione possiamo affermare – ha dichiarato Giuseppe Fattori consigliere di Agripromo – che questo primo esperimento ha dato dei risultati molto più positivi di quanto avevamo ipotizzato. Perseguiremo quindi questa strada anche nelle prossime manifestazioni con degustazioni mirate in modo di valorizzare nel migliore dei modi, come ci compete, le prelibatezze della Terra Orobica e il grande lavoro dei nostri imprenditori”.

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.