Tai Rosso chiama Mondo: Grenache, Alicante, Garnacha, Cannonau… ci siete?

0

Un solo vitigno, tanti nomi. Grenache in Francia (dove è alla base dell’uvaggio dello Châteauneuf-du-Pape), Garnacha in Spagna, Alicante in alcune zone della Spagna, in Maremma e in Sicilia, Cannonau in Sardegna, Tai Rosso sui Colli Berici, a Vicenza. L’elenco delle denominazioni prosegue con: abundante, aleante, aragonés, bernacha negra, bois jaune, cannonaddu… solo per citarne alcuni. Dietro questo dedalo di nomi si nasconde la varietà mediterranea più coltivata al mondo. I produttori del Tai Rosso uniti sotto il marchio Qualithos (le aziende Le Pignole, Dal Maso, Piovene Porto Godi e la distilleria Brunello) lanciano una provocazione: creare un circuito mondiale dei Terroir del Grenache. L’obiettivo è quello di mettere in collegamento aziende di paesi e territori diversi per creare un momento annuale di dialogo e confronto.

Per questo propongono a tutti i produttori di Grenache, nelle sue diverse espressioni e denominazioni, un primo appuntamento a Vicenza, fissato per il prossimo 9 luglio. “Creiamo un ponte tra i territori in cui si coltiva il Grenache – propone Paolo Padrin, titolare dell’Azienda Agricola Le Pignole – confrontiamo i nostri terroir, per capirne le peculiarità e le differenze. In un mondo appiattito dalla globalizzazione tornano a contare le particolarità legate al territorio. Ma per poter competere con i grandi attori, i piccoli produttori e i loro territori devono riuscire a fare rete”. L’appuntamento è quindi per il prossimo 9 luglio a Vicenza: chi produce vini con uve Grenache è invitato. Per parlare di terroir, per parlare di vino.

Per informazioni: info@qualithos.it oppure +39 0444-521134.

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.