Gelardini & Romani Wine Auction: I risultati dell’Asta Vino di Roma

0

Sabato scorso a Roma, all’asta RM08/4, è stato aggiudicato circa l’80% del valore di base asta in catalogo; per un incasso complessivo di oltre € 85.000,00. Un risultato veramente inatteso vista la contingenza economica mondiale e la quasi totale assenza di offerte da parte di trader ed operatori commerciali, sia italiani che esteri, nonostante le basi asta fossero mediamente inferiori del 20% rispetto alle vendite precedenti. A contendersi i lotti, anche i più costosi e ricercati, sono stati quasi esclusivamente clienti privati: collezionisti e investitori italiani e stranieri.

“Non possiamo dire che il mercato secondario del vino sia esente dalla crisi -ci spiega Raimondo Romani, titolare della Gelardini & Romani Wine Auction – ma ci sembra ormai chiaro che anche i collezionisti Italiani abbiano ormai individuato nell’asta tradizionale lo strumento più conveniente ed affidabile per acquistare e vendere vini vintage. D’altra parte è lecito desumere che proprio la crisi abbia spinto i collezionisti, che evidentemente non rinunciano a concedersi bottiglie speciali, a ponderare più attentamente i prezzi, quindi a “scavalcare” alcuni passaggi della filiera distributiva, giungendo così ad operare tramite la nostra asta; la prima in Italia specializzata in vino e l’unica con un calendario di ben 5 aste l’anno”


“Analizzando i risultati d’asta, di cui riportiamo di seguito i più significativi – continua Raimondo Romani – emerge evidente un riassestamento generale del mercato. In termine di valore assoluto i lotti più quotati sono sempre francesi con Romenèe Conti e Chateau Lafite in testa ma seguiti a brevissima distanza dai Supertuscan con Sassicaia e Masseto. E’ ormai palese che i 1er Cru di Bordeaux ed i vini della Romanée Conti stanno pagando un eccessivo apprezzamento registrato negli ultimi 5 anni infatti a ben guardare i rilanci su questi vini, rispetto alla base asta, sono stati decisamente modesti (non oltre il 20%). D’altra parte i vini che hanno registrato i maggiori incrementi su base asta sono in primis gli Chateauneuf-du-Pape, quindi Supertuscans e Piemontesi, Barolo e Barbaresco, nonchè alcuni Borgogna e Riesling della Mosella. Il Brunello è sostanzialmente stabile ed a nostro avviso si dovrà attendere che il mercato abbia dimenticato la cattiva stampa dell’ultimo anno prima di vedere nuovamente crescere le valutazioni”


TOP 10 (valore assoluto)


  1 – Assortimento DRC 1988, Borgogna, 12 bot. – € 13.178,00


  2 – Chateau Lafite 1996, Pauillac, 1 Imperiale – € 5.371,00


  3 – Sassicaia, M.si Incisa della Rocchetta 1985, Supertuscan, cassa 6  bot. – € 5.271,20


  4 – Masseto, Tenuta dell’Ornellaia 1997, Supertuscan, cassa 6 bot. – € 2.516,40


  5 – Chateau Clinet 1989, Pomerol, 1 DMag. – € 2.156,40


  6 – Batard Montrachet G.C., Ramonet 2004, Borgogna, 1 DMag. – € – 1.557,40


  7 – Masseto, Tenuta dell’Ornellaia 1997, Supertuscan, 1 Mag. – € 1.398,00


  8 – Monfortino Riserva, Conterno 1999, Barolo 1 DMag. – € 1.198,00


  9 – Riserva Speciale S. Stefano, Giacosa 1971, Barbaresco, cassa 6 bot. – € 958,40


10 – Solaia, Antinori 1997, Supertuscan, 3 bot. – € 898,50


TOP 10 (incremento % su base Asta)


  1 – Riserva Speciale S. Stefano, Giacosa 1971, Barbaresco, cassa 6 bot. +196%


  2 – Clos Papes, Paul Avril 2005, Chateauneuf du Pape, 1 bot. +189%


  3 – Riesling Spatlese GK, Karthauserhof 1997, Mosella, 1 Mag. +180%


  4 – Vieux Donjon 2005, Chateauneuf du Pape, 1 bot. +167%


  5 – La Crau, Vieux Telegraphe 2005, Chateauneuf du Pape, 1 bot. +144%


  6 – Sassicaia , M.si Incisa della Rocchetta 1998, Supertuscan, 2  bot. +125%


  7 – Masseto, Tenuta dell’Ornellaia 197, Supertuscan, 1 Mag. +122%


  8 – Hospices de Beaune Cuvée N. Rollin, Morin 1949, Borgogna, 1 bot. +122%


  9 – Riesling Auslese GK n°23, Karthauserhof 1990, Mosella, 3 bot. +114%


10 – Masseto, Tenuta dell’Ornellaia 1997, Supertuscan, cassa 6 bot. +100%


Tutte le aggiudicazioni dell’asta RM08/4 sono consultabili online su www.grwineauction.com. La prossima Asta si terrà a Roma a febbraio 2009. I nuovi affidamenti per poter esservi inclusi dovranno essere perfezionati entro e non oltre il 21 gennaio 2009 – info@grwineauction.com .

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.