CAVIT: La cantina trentina parla russo e cinese

0

Prima fra tutte le aziende operanti nel settore vinicolo italiano, Cavit lancia la versione russa e cinese del proprio sito Internet. Si tratta di un ampliamento importante in quanto sottende precise scelte strategiche di posizionamento di Cavit sui mercati globali. Tra le prime aziende della classifica di Mediobanca 2008, l’unica ad avere più di tre lingue- prevalentemente italiano, inglese e tedesco, è proprio Cavit che conta ben 6 lingue, a conferma della sua vocazione internazionale e delle importanti attività all’estero.

L’80% del fatturato della cooperativa di Trento è infatti realizzato all’estero, principalmente in America, Canada e Europa. Sulla scia di importanti investimenti e con l’appoggio di partner commerciali di livello, Cavit si rafforza nei territori già presidiati e sbarca in nuovi mercati, strategici per il prodotto enologico. Si tratta del mercato russo, dei più vicini paesi dell’Est e della Cina.


La business vision di Cavit, dimostratasi nel tempo vincente, tanto da permettere di essere costantemente annoverata tra le prime 3 principali realtà italiane, è stata quella di saper anticipare i tempi inserendosi nei mercati a maggiore potenzialità dove esisteva una domanda latente. Ne è un esempio la case history di successo americana.


Cavit è presente nella terra a stelle e strisce dagli anni ’70, quando ancora non vi era cultura del vino e quando ancora lo stesso prodotto era confuso con il “Red wine Coca- Cola”. Oggi Cavit, grazie ad un rapporto esclusivo con Palm Bay International, per il quinto anno consecutivo è il vino più venduto nella ristorazione americana con il Pinot Grigio.


Così commenta il presidente Adriano Orsi:”Oltre a rafforzare la nostra presenza e le nostre attività commerciali nei mercati per noi tradizionali, intendiamo puntare sui nuovi sbocchi emergenti quali quello cinese e russo. Uno dei punti di forza di Cavit è sempre stato quello di saper dialogare con i mercati esteri, molto diversi tra loro ed anche molto lontani da noi. Attraverso la nostra capacità di saper cogliere le peculiarità di ogni mercato e le collaborazioni con partner strategici, siamo stati in grado di rispondere al meglio alla domanda esterna e i successi ottenuti ci hanno premiato”.


Tecnicamente complesso, l’avvento delle due lingue nel sito internet Cavit ha comportato l’utilizzo di avanzate tecnologie digitali che permettessero la scrittura nel carattere cirillico e mandarino oltre a specifiche competenze in lingua che Cavit ha subito fatto proprie,inserendo nuove figure interne in grado di interpretare le due culture.


www.cavit.it, già pluripremiato dalla critica per la completezza dell’informazione, per l’originalità delle sezioni e per l’approfondimento tecnico, attraverso questa riprogettazione- curata dalla società Netech di Longarone (Belluno)- conferma l’attenzione della cantina alla costante innovazione di linguaggio e alla valorizzazione dei mezzi scelti per dialogare con i propri mercati. 

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.