Il Consorzio Collio al 61° Festival di Cannes

0

Tra gli italiani al 61 Festival di Cannes ci sarà anche il Collio. Per brindare alle pellicole Il Divo di Paolo Sorrentino, Gomorra di Matteo Garrone, Sangue pazzo di Marco Tullio Giordana (film inserito in una delle sezioni parallele), ed Il resto della notte di Francesco Munzi che parteciperà alla 40ma edizione della sezione Quinzaine des Realisateurs.

“Dopo il successo ottenuto al Salone internazionale del Mobile di Milano in partnership con la corregionale azienda Moroso Spa, il Consorzio Collio prosegue sulla strada della collaborazione d’eccellenza presentandosi in partnership con I-Club e Cinecittà Holding sul palcoscenico, anzi, sul magnifico set del Festival di Cannes, la  manifestazione che ogni anno attira sulla Costa azzurra i divi del grande schermo e visitatori da tutto il mondo”. Così il Consorzio Collio presenta questo nuovo evento che fa parte di una strategia di promozione che abbina eccellenza con eccellenza, in questo caso vino e cinema, con lo sguardo rivolto al mondo, al mercato globale. Un altro passo che punta a creare progetti di collaborazione e marketing al vertice della produzione regionale, italiana e mondiale.

A Cannes il Consorzio Collio proporrà degustazioni in collaborazione con I-Club presso il Palais Stéphanie durante tutte le giornate del Festival e alle cene di gala promuovendo il nostro territorio con la collaudata formula dell’Enoteca del Collio e con le Vespe Piaggio L’unico Bianco che amo che, strizzando l’occhio alla Dolce Vita, percorreranno la celeberrima  la Croisette”.

IL CONSORZIO COLLIO
Nel 1964, a seguito dall’emanazione delle norme che istituivano in Italia le Denominazioni di origine, per iniziativa dei più lungimiranti viticoltori goriziani nasceva il Consorzio Tutela Vini Collio. Con ciò veniva raccolta l’ambita eredità dell’antica Società Agraria Goriziana che, patrocinando il “IV Congresso Enologico Austriaco”, nel 1891 aveva validamente contribuito a porre le basi della nuova viticoltura nelle aree vocate dell’impero Asburgico.

VITIGNI E VINI
La zona doc Collio comprende circa 1500 ettari di vigneti collinari specializzati, distesi lungo la fascia collinare settentrionale della provincia di Gorizia a ridosso del confine con la Slovenia. Il territorio copre una sequenza di declivi che si sviluppano lungo ampie superfici esposte a mezzogiorno, vocate ad una viticoltura di gran pregio.

La prossimità delle Prealpi Giulie costituisce un efficace riparo dai venti freddi di settentrione, e la vicinanza della costa adriatica favorisce la persistenza di un microclima mite e temperato; anche per questo, quando il territorio faceva parte dell’Impero Asburgico, Gorizia veniva definita la “Nizza dell’Adriatico”.

I terreni del Collio sono costituiti da marne ed arenarie stratificate di origine eocenica, portate in superficie in epoca remota dal sollevamento dei fondali dell’Adriatico, come indica il frequente ritrovamento di fossili marini. Queste formazioni rocciose si disgregano facilmente sotto l’azione degli agenti atmosferici, originando un terreno che nel volgere di poche stagioni si trasforma in un substrato ideale per la viticoltura. In Collio, questi suoli di marne e arenarie eoceniche prendono il nome di “ponca”.

COLLIO
La grande sfida dei viticoltori del Collio . La risposta con la quale si ribadisce una tradizione che colloca il Collio, per vocazione storica, per clima, per composizione dei terreni, quale interprete dei migliori vini bianchi d’Italia.  In esso confluiscono esperienze e stili diversi. Così come nella musica, con sette note si compongono infinite sinfonie, i produttori del Collio partendo dai loro vitigni hanno creato vini di singolare armonia, nessuno uguale ad un altro, ma tutti in perfetta sintonia con la storia del territorio e la sua vocazione; tutti orientati verso la volontà di identificare il vino con il territorio. Accanto al vino bandiera Collio Bianco presenteremo anche: Ribolla gialla, Pinot grigio, Sauvignon, Merlot.

Per maggiori informazioni visitare il sito http://www.collio.it/ oppure telefonare alla segreteria del Consorzio Tutela Vini Collio +39 0481 630303

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.