Amarone annata 2004 Gerardo Cesari. In anteprima assoluta l’Amarone Il Bosco.

0

Il 2004 è un’annata a quattro stelle per l’Amarone della Gerardo Cesari di Cavaion Veronese, il 26 e 27 gennaio all’Anteprima Amarone organizzata dal Consorzio Tutela Vini Valpolicella al Palazzo della Gran Guardia a Verona, l’azienda presenterà le due nuove produzioni dell’Amarone Classico e Amarone «Il Bosco». Per l’Amarone Il Bosco si tratta di un’anteprima assoluta in quanto sarà disponibile in commercio solo dall’autunno 2008. La Gerardo Cesari è oggi la punta di diamante della omonima Spa. L’azienda viene fondata nel 1936 da Gerardo Cesari, cui succede il figlio Franco. Proprio Franco, oggi presidente del Gruppo, è fra i primi produttori a portare il nome dell’Amarone nel mondo. Sin dalla sua fondazione, l’azienda ha puntato tutto sui vini della Valpolicella e oggi la Gerardo Cesari conta circa 100 ettari di vigneto situati nelle aree più vocate della denominazione.

«Con il nostro staff di agronomi ed enologi abbiamo lavorato molto in questi anni sulla personalità dei vini Cesari, che vogliono esprimere le caratteristiche del territorio in cui da sempre crediamo – afferma il presidente Franco Cesari -. Grazie a questo impegno abbiamo ricevuto riconoscimenti come Cantina italiana dell’anno dall’International Wine & Spirit Competition, nel 2004 e nel 2006 e molti altri premi, di anno in anno, riconfermano il nostro lavoro. Il 2004, in particolare, è stata una vera annata record con 54 medaglie vinte di cui 14 d’oro e 18 d’argento.  Se da un lato abbiamo lavorato su ricerca e qualità, dall’altro abbiamo voluto mantenere un equilibrato rapporto qualità/prezzo, scelta che si è rivelata molto importante».

Amarone Classico «Il Bosco» 2004
Il cru «Il Bosco» viene prodotto dalle uve dell’omonimo vigneto a sud-est di Castelrotto (Verona). Il vigneto si estende su 5 ettari a una altitudine di 150 metri slm e presenta un’ottimale esposizione dei filari con orientamento est-ovest. Le vigne di Corvina 80% e Rondinella 20% si attestano su un’età media di circa 20 anni con un impianto a pergola semplice con circa 3.300 ceppi per ettaro. Il suolo di calcare rosso, con sedimenti marnosi e il terreno collinoso garantiscono un ottimo drenaggio sottoponendo la vite al giusto equilibrio idrico; la costante ventilazione, tipica di quest’area, permette una perfetta asciugatura dei grappoli senza ristagni di umidità. Entrambe queste caratteristiche favoriscono un’eccellente maturazione delle uve, rendendole particolarmente idonee alla successiva fase di raccolta e appassimento. L’annata 2004, caratterizzata da un andamento climatico equilibrato, ha esaltato le caratteristiche conferite dal terroir alle uve, che alla vendemmia si sono presentate perfettamente mature. Di colore rosso porpora carico, l’Amarone «Il Bosco» dopo circa due anni di affinamento in legno, presenta netti i sentori di ciliegia e prugna in armonia con le note di cacao e cioccolato. La struttura, superiore a quella dell’annata 2003, è importante e di grande complessità.

Amarone Classico 2004
L’uvaggio è costituito dal 70-75% di Corvina veronese, il 20% di Rondinella e il 5% di Molinara. Le uve provengono dai comuni della zona classica di Negrar, Marano di Valpolicella, Sant’Ambrogio, Fumane e San Pietro in Cariano. Rispetto al 2003, il millesimo 2004 presenta una maggiore freschezza e acidità e note più intense di frutta, soprattutto ciliegia. Queste caratteristiche si uniscono a un corpo importante e a un’elevata persistenza, unite alla morbidezza dovuta all’evoluzione in legno e bottiglia.

Per maggiori informazioni sulla cantina www.cesari-spa.it.

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.