Al “Nonno Rico” dei Poderi Morini il Diploma di Gran Merito del Tribunato di Romagna.

0

Recentemente sono stati assegnati i “Diplomi” di merito e di gran merito che contraddistinguono i vincitori del rinomato “Concorso Vino del Tribuno”, che ogni hanno vuole premiare i migliori vini delle aziende romagnole. Un riconoscimento che rende merito anche alla serietà e all’amore che alcune aziende, quotidianamente, rivolgono al proprio lavoro in vigna e in cantina. I vini faentini ancora una volta hanno ben figurato nei confronti dei “cugini” imolesi, folivesì e riminesi. I Poderi Morini, non nuovi a raccogliere riconoscimenti con i propri prodotti, hanno raccolto ben tre premi. L’Azienda capitanata da Alessandro Morini, infatti, si è presentata al concorso con due rossi: “Nadel” Ravenna Rosso IGT 2003 e “Nonno Rico” Sangiovese di Romagna Riserva del 2003. Entrambi i vini hanno ricevuto il “Diploma di Merito” avendo raggiunto nelle proprie categorie il punteggio non inferiore agli 80/100 (per la precisione, rispettivamente 82.60 e 84.20). “Nonno Rico” si è poi anche aggiudicato il “Diploma di Gran Merito” avendo ottenuto il punteggio più alto nella categoria sicuramente più ambita, quella specifica dedicata al Sangiovese di Romagna Riserva. La giuria (formata da membri del Tribunato di Romagna, enologi, sommelier e giornalisti) ha apprezzato quelle che sono le caratteristiche principali del “Nonno Rico”: un vino decisamente importante, ricco dei profumi caratteristici dei piccoli frutti del sottobosco integrati con eleganti sentori di speziatura; al palato corposo e armonico, con un retrogusto persistente leggermente amarognolo.

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.