VitignoItalia: 350 cantine nazionali e una parata di grandissimi chef a Napoli dal 20 al 22 maggio.

0

Conto alla rovescia per la Terza Edizione di VitignoItalia: chiuse le iscrizioni al salone (che registra un incremento di espositori del 45%), si lavora ai dettagli del programma che quest’anno si annuncia ricco di eventi, incontri e degustazioni. Accanto al percorso espositivo che guadagna un altro padiglione per un totale di 12.500 mq di superficie, raddoppia la Lounge CookingforWine di Luigi Cremona con due cucine per le performance live ed uno spazio di oltre 700 metri quadrati per le più ricercate eccellenze gastronomiche italiane. Vino di qualità e altissima gastronomia, dunque. È questa la filosofia di VitignoItalia che alla sua terza edizione si conferma evento leader del Mezzogiorno d’Italia. Tante le novità di questa edizione che vede il fondamentale affiancamento della Regione Campania – Assessorato all’Agricoltura – e dell’Ersac, l’Ente regionale di sviluppo agricolo. Dal 20 al 22 maggio la Mostra d’Oltremare di Napoli si trasformerà in una cittadella del vino e del gusto: tre giorni dedicati alla promozione e al business, ma anche allo spettacolo con una parata di grandissimi chef in azione. Ritorna in città Heinz Beck; ma le attese si concentrano su Gualtiero Marchesi, Filippo La Mantia ed Enrico Derflingher. Il Gruppo Cuochi Italiani all’Estero (GVCI) sarà presente con una delegazione guidata dal presidente mondiale Mario Caramella, chef executive del Hyatt Regency di Hua Nin. Con loro anche gli Euro-Toques International, la Comunità Europea dei Cuochi, nata nel 1986 e che oggi raccoglie quasi 3.000 cuochi.

LE NOVITA’ 2007

VitignoSud
, il Primosalone dei vini del Mediterraneo, salone parallelo e complementare a VitignoItalia, dedicato ai vini autoctoni del Mediterraneo e co-organizzato con l’Ersac, l’Ente Regionale di Sviluppo Agricolo di Regione Campania, presenta per la prima volta 20 cantine provenienti da Israele, Libano, Spagna Turchia.

VitignoBio è l’area dedicata ai vini biologici e biodinamici di VitignoItalia. Allestita con singoli desk, accoglierà soltanto le aziende produttrici di vini da uve da coltivazione biologica o biodinamica certificata. Lo spazio sarà aperto a incontri e workshop sulle tematiche inerenti al mercato dei vini biologici e dei vini “secondo natura”. Giornalisti, esperti e produttori si confronteranno sul tema “Vino biologico quale futuro?” lunedì 21 maggio.

Personal Wine trainer: è il nuovo servizio che VitignoItalia in collaborazione con l’AIS Campania propone al pubblico che frequenterà il salone. Si tratta di un sommelier personale per orientarsi tra gli stand e i vini in mostra: un’occasione per farsi guidare nelle degustazioni degli oltre 4000 vini presenti. Dedicato ai neofiti, ma anche a chi di vino già capisce qualcosa e vuole saperne di più, il personal wine trainer si potrà prenotare nei giorni del Salone per una o più ore.

Pizza e vino

Nel dehor di CookingforWine nei tre giorni dell’evento si potranno gustare – due degustazioni al giorno – le pizze dell’antica tradizione partenopea preparate dal maestro pizzaiolo Enzo Coccia, noto per le sue ricerche sull’impasto, i lieviti e il recupero delle vecchie ricette napoletane. Un’occasione per riscoprire sapori dimenticati come la pizza bianca con lo strutto e il pecorino, la pizza con i pomodorini degli orti napoletani e le acciughe, quella con la scarola riccia e ancora la vera pizza con i pomodori San Marzano e i latticini di bufala campana. I sommelier dell’Ais cureranno gli abbinamenti con i vini.

I premi

Oltre al Premio alMiglior giovane chef del sud, promosso da Coldiretti Campania e riservato ai giovani chef dell’Italia meridionale (in gara tre pugliesi, tre siciliani e tre campani); si premia la Migliore ricetta preparata dagli chef italiani nel mondo con i prodotti di eccellenza della Campania.

Internet e vino

Il vino e il web: successi acquisiti e nuove potenzialità saranno al centro della tavola rotonda curata da Alessandro Regoli fondatore e direttore di www.winenews.it con la partecipazione di Giampiero Nadali, giornalista e animatore del blog Aristide http://www.aristide.biz e Alessandro Alì, responsabile comunicazione della Santa Margherita, cantina con uno dei migliori siti web.

Gli orari

Gli orari sono stati prolungati per favorire una partecipazione più ampia alla fiera. La domenica, giorno di apertura al grande pubblico, il salone aprirà alle 11 e chiuderà alle 22. Il lunedì, riservato per lo più agli operatori, avrà come orario 10-20; il martedì si aprirà alle 10 e si chiuderà alle 17. Nel biglietto di ingresso che costa 12 euro è incluso un bicchiere da degustazione Bormioli in regalo.

Il programma, gli espositori e tutti i contenuti dell’evento saranno aggiornati in tempo reale sul sito www.vitignoitalia.it.

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.