Frasca 2004: Fattoria Varramista propone un nuovo rosso di carattere.

0

Fattoria Varramista, da sempre attenta a proporre sul mercato etichette che si contraddistinguono per qualità, stile e ricerca di eccellenza, propone quest’anno un rosso di carattere. Il Frasca 2004 è un vino che regala da subito emozioni intense ma si presta anche a un ulteriore invecchiamento in bottiglia, per rivelare appieno la sua complessa personalità. Varramista è una tenuta di charme, acquistata dal Dr. Enrico Piaggio negli anni ’50, attualmente di proprietà della nipote Donna Chiara Visconti di Modrone. All’inizio degli anni ’90, l’idea di mettere a dimora dei vigneti di Syrah venne all’altro nipote di Enrico Piaggio, il Dott. Giovanni Alberto Agnelli che aveva avuto una felice intuizione a proposito della particolarità del terroir di Varramista. L’operazione mirava a  riconvertire gli impianti già presenti con una varietà che potesse essere elevata ai massimi livelli qualitativi proprio dalle caratteristiche del terreno. E quella che poteva sembrare una scelta azzardata, in un momento in cui molti aziende si stavano concentrando su realtà legate alle zone di appartenenza, anno dopo anno, si è dimostrata una mossa vincente. Nei primi anni ’90, la produzione era stata pensata per un uso esclusivamente privato.

L’enologo Federico Staderini, già consulente di altri importanti produttori toscani, venne chiamato per impiantare la produzione della Fattoria Varramista. Il rosso della tenuta, era il “vino di famiglia” e possedeva, proprio per questa ragione, standard di eccellenza che si inserivano nella tradizione di alto lignaggio della tenuta.  Le prime bottiglie prodotte (all’inizio degli anni ’90) erano in gran parte destinate al consumo familiare e di una ristretta cerchia di amici. Varramista ha, infatti, dietro di sé una nobile storia, un mondo di valori che sono rappresentativi di uno stile unico al mondo. Gli eccellenti risultati ottenuti hanno consentito l’ampliamento delle aree di terreno di proprietà adibite a vigneto, che attualmente si attestano attorno ai 15 ha. Gli ottimi riscontri ottenuto da Varramista hanno spinto l’azienda toscana a continuare la strada della sperimentazione, creando altre etichette che si connotano comunque per la scelta e la valorizzazione di vitigni non autoctoni, in un mix sorprendente di aromi e profumi.

Frasca 2004 si inserisce in questo percorso che esprime in pieno quelli che sono i valori del casato dei Visconti di Modrone: qualità, stile e ricerca di eccellenza. Il Frasca 2004 è la seconda produzione avviata da Fattoria Varramista. La sua creazione è stata pensata sulle orme dei risultati ottenuti dal Varramista e ha consolidato l’immagine della tenuta come realtà enologica di livello. Il Frasca 2004 nasce da un blend  di Sangiovese (60%), Merlot (20%) e Syrah (20%), un ensemble armonico dedicato alle esigenze del bere contemporaneo che predilige rossi di carattere ma non eccessivamente impegnativi. L’annata 2004, caratterizzata da un’eccellente fioritura primaverile e un settembre caldo, si è contraddistinta per aver regalato alla tenuta di Montopoli in Val d’Arno una produzione che ha permesso di ottenere un binomio solitamente difficile da ottenere: una quantità abbondante si è accompagnata ad una qualità eccellente. Per questo il Frasca è un vino giovane e fragrante che però può tranquillamente affrontare un ulteriore periodo di invecchiamento in bottiglia, per evolvere e esprimere così tutta la propria complessità.

Dopo un affinamento di 15 mesi in barrique e il successivo imbottigliamento, il Frasca 2004 si presenta corposo, di un colore rosso rubino intenso che presenta  al palato un aroma fruttato, eleganti tannini e un retrogusto persistente. Si abbina molto bene a secondi di carne, in special modo gli arrosti, ma è ottimo anche associato a formaggi a pasta dura di media stagionatura e con taglieri di salumi saporiti, specie quelli tipici del territorio toscano quali la finocchiona, il prosciutto di spalla di cinta senese, i salumi di cinghiale. Fattoria Varramista, per la terza volta consecutiva, è stata selezionata dalla giuria di Merano International Wine Festival & Culinaria per partecipare alla manifestazione. In occasione della XV edizione appena conclusasi, l’azienda Toscana ha presentato nella categoria “Top Selected”, due rossi di terroir: Varramista 2003 e Frasca 2004 ottenendo riscontri decisamente positivi.

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.