Presentazione della nona edizione dell’Asta del Barolo.

0

Una presentazione innovativa per la nona edizione dell’Asta del Barolo, ma in linea con uno dei suoi elementi caratterizzanti: la conferenza stampa, tenutasi il 19 luglio in un contesto suggestivo, tra le botti di invecchiamento della cantina Gianni Gagliardo, è stata trasmessa in diretta sul sito www.gagliardo.it per dare la possibilità di seguire l”annuncio dalle proprie postazioni di lavoro, via web e di porre domande e ricevere risposte in tempo reale. La registrazione video sarà disponibile e consultabile sempre dallo stesso sito aziendale.

“Una scelta – precisa Gianni Gagliardo – per sottolineare uno degli aspetti che hanno sempre caratterizzato l’Asta del Barolo, ossia i collegamenti in diretta con platee che da altri continenti partecipano in tempo reale all’evento”. La IX Edizione dell’Asta del Barolo si terrà domenica 24 settembre alle ore 15.00 presso la cantina Gianni Gagliardo in La Morra. Saranno collegati l’Hotel Ritz Carlton di Hong Kong, partner ormai consolidato da diversi anni ed il mitico Raffles di Singapore. “La preferenza dei Paesi Asiatici non deriva solo dal crescente interesse di questi nuovi mercati verso i grandi vini rossi – continua l’ideatore dell’Asta del Barolo – ma dal fuso orario che rende più facile la condivisione dell’Asta del Barolo con la platea di La Morra”.

Anche per questa edizione si prevedono dai 35 ai 40 lotti. L’elenco sarà consultabile sul sito http://www.gagliardo.it entro i primi giorni di agosto. Come è nella tradizione dell’Asta del Barolo, verrà battuto un pezzo unico a scopo benefico. Si tratta di un 5 lt. di Barolo Preve 2001 Gianni Gagliardo destinato ad un Presidio Slow Food che sta per essere attivato in Afghanistan, per lo sviluppo delle tradizionali produzioni di uvetta e pistacchi, che si ritiene possa essere un piccolo contributo alla rinascita economica, vitale per la popolazione agricola afgana.

La famiglia Gagliardo annuncia che saranno anche messe all’Asta tre barriques, una del vigneto ‘’Serra dei Turchi’’ che unicamente per questa occasione verrà imbottigliato quale monovigneto, e due di un Barolo ottenuto appositamente assemblando 3 vigneti differenti. Chi riuscirà ad aggiudicarsi questi gioielli potrà contare sulla loro unicità e sul suo nome sull’etichetta originale.

E’ possibile accreditarsi sin d’ora all’Asta del Barolo richiedendo un invito all’indirizzo astadelbarolo@gagliardo.it. L’evento è patrocinato da Regione Piemonte, Provincia di Cuneo, Ministero Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Ministero delle Attività Produttive.

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.