Blitz del vino nei santuari della notte di Romagna. Genuvino, per una degustazione e un consumo con

0

Il vino nei santuari della notte? Ora si può. Dove? Nella capitale del divertimento, la Romagna. Con “GENUVINO”, un percorso di qualità tra vino e liturgie da sabato sera, di scena in alcuni locali simbolo dell’aggregazione notturna, con inizio a Cesena al Teatro Verdi il 29 aprile. E con la partecipazione speciale di testimonial cari al popolo della notte: figure-simbolo come Niconote, notissima performer-dj nelle principali discoteche italiane e un cast misto di rapper, writer e spray artist.

Obiettivo esportare il consumo consapevole e la cultura del vino in discoteca dove oggi invece i protagonisti sono i cocktail, la birra, i superalcolici, gli energetici… Mentre il grande latitante è proprio lui, il vino di qualità, e ancora più latitante è il vino prodotto vicino a casa. Particolare importante: Genuvino non propone il bere tout court, bensì promuove la cultura della degustazione che guarda al vino nella sua lentezza, necessaria per essere compreso. In altre parole l”iniziativa vuole rallentare l’uso dell’alcol nei tre quarti d’ora della durata dell’evento, modificandone la cultura del consumo.

Allora tutti pronti al blitz. Nella lunga notte dei locali cult della Romagna vanno in scena cinquanta minuti di spettacolo e degustazioni in cui i linguaggi del popolo della disco si mescolano con quelli della cultura del vino.

Nessun monologo né tantomeno dotte spiegazioni. Invece, a dettare la legge del vino sarà un banco d’assaggio temporaneo allestito nei locali dove sommelier professionisti in divisa dell’Ais faranno scorrere bianchi e rossi di Romagna, innestando le degustazioni all’interno di percorsi condivisi fra rapper, dj vocalist, video a tema e live show.

Ma attenzione, tutto questo a due condizioni: prima di tutto il rispetto dello stretto legame col territorio. Il vino presentato, infatti, è quello di qualità prodotto in Romagna, con particolare attenzione al territorio della provincia di Rimini, che sponsorizza gli eventi, nell’ambito dei progetti di sviluppo e promozione del territorio del Gal L’Altra Romagna. In secondo luogo il coinvolgimento dei testimonial della notte, artisti e dj capaci di essere il trait d’union con il popolo della discoteca.

Ogni notte quindi la giostra delle degustazioni debutta con un format preciso, sapientemente adattato ai linguaggi notturni. Si comincia con Le notti bianche momento di spettacolo dove protagonisti sono l’albana Docg, il trebbiano e il pagadebit doc di Romagna, per poi lasciare il posto al Fil rouge dove trionfano le doc Colli di Rimini e il sangiovese di romagna doc, in una sorta di percorso che fa leva su situazioni diverse, fuse tra loro, dove la presenza del vino diventa un’incursione inaspettata, un’esperienza inconsueta che vuole fissarsi nella memoria e radicarsi come un incontro piacevole.

Il programma
Si parte sabato 29 aprile al Teatro Verdi di Cesena, un locale simbolo del territorio di Forlì-Cesena, riscoperto come teatro polivalente che con le serate disco attira migliaia di giovani. Dopo Cesena l’iniziativa sarà ripetuta, nelle settimane successive, in un locale della Provincia di Rimini e di Ravenna. Le date saranno comunicate nei prossimi giorni.

Le serate
Il mondo della notte, si sa, ha le sue regole. Dunque, Genuvino viaggerà tra diverse proposte di intrattenimento, unite dal comune denominatore del vino. Più nel dettaglio nella discoteca sarà allestito uno spettacolo che per 50 minuti alternerà momenti di vino a performance a tema di artisti e dj.

I protagonisti delle degustazioni saranno sommelier professionisti dell’AIS (Associazione Italiana Sommelier) per una volta calati in un insolito ambiente, quello della discoteca. Genuvino propone tre piccoli assaggi di vini e il dialogo con i sommelier preposti alla mescita, promuovendone la qualità, la genuinità e il consumo responsabile.

I sommelier saranno affiancati da artisti e performer-Dj che hanno fatto del recupero della tradizione una risorsa del loro essere artisti. Troveremo così Boord-l crew funky-folk, che moduleranno riletture lounge e funky delle partiture del mitico Secondo Casadei, il re del liscio romagnolo di cui quest’anno ricorre il centenario della nascita, completamente reinventato per l’occasione; Eron live show, riconosciuto internazionalmente come uno dei migliori writer e spray artist italiani, le cui realizzazioni in pubblico sono veri e propri capolavori di spettacolo; Word il rapper dialettale riminese, affabulatore e poeta che con le sue spiccate doti da palcoscenico si proporra anche come figura alternativa di conduzione. Il tutto mixato dall’attenta regia di Niconote, che proporrà live un suo originale percorso sonoro/musicale sul vino.

Info: Rassegna: GENUVINO – Programma: Teatro Verdi Cesena 29 Aprile – Organizzazione: Provincia Rimini, L’Altra Romagna –Partner: AIS Romagna, Comitato Centenario Secondo Casadei.

Ufficio Stampa Genuvino: PrimaPagina Cesena, Maurizio Magni – Filippo Fabbri, Tel. 0547-24284, fabbri@agenziaprimapagina.itwww.agenziaprimapagina.it.

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.