Grandi vini da collezione: il mito Florio celebrato in un francobollo.

0

Dieci i grandi vini scelti fra trentadue aziende italiane segnalate da alcuni esperti e che hanno avuto il privilegio di vedere le proprie etichette stampate su un francobollo. Un progetto ideato dalla Repubblica di San Marino che ha voluto riprodurre su di un foglietto, così viene chiamato dai filatelici, dieci delle più alte espressioni enoiche nazionali. Una di quelle notizie che restano nella storia e che premiano la tradizione dei grandi vini italiani accomunando appassionati di filatelia e amanti di vini eccellenti. Nella rosa dei dieci francobolli anche il Marsala di produzione Florio, una delle dieci stampe è infatti dedicata al prodotto più conosciuto dello storico marchio siciliano, VecchioFlorio.

Un riconoscimento che conferma nuovamente Florio nell’olimpo delle importanti famiglie italiane che hanno contribuito alla diffusione della nostra cultura e che sono diventate un vero e proprio mito grazie alle imprese di cui sono stati pionieri. Il nome dei Florio, famiglia di imprenditori illuminati di inizio ottocento, viene oggi associato alle numerosissime attività cui diedero vita dalle tonnare, alla compagnia di navigazione, dalle fonderie alla fabbrica di ceramiche. Il mito Florio si consolidò anche attraverso la creazione della gara automobilistica che ancora oggi porta il loro nome, la Targa Florio. L’universo Florio, estremamente poliedrico, è oggi così diventato un vero oggetto di culto per collezionisti di tutti i tipi che acquistano alle aste o su internet vecchie bottiglie, etichette, antiche pubblicità o posters del noto marchio.

Da collezioni sono anche le rarissime etichette delle prime bottiglie di Marsala Florio imbottigliato, confezioni introvabili che risalgono alla fine dell’ottocento e i primi del novecento. Una parte di queste sono ancora conservate nei 160 mq. dell’enoteca storica di Marsala dove si trovano circa 20.000 delle 40.000 annate storiche della casa. Coloratissimi, dai tratti definit ed assolutamente avanguardistici per l’epoca sono i vecchi posters Florio, pubblicità che già allora promuovevano quello che sarebbe diventato il Marsala più conosciuto ed esportato al mondo. Posters, oggi ricercatissimi dagli amanti del genere, creati dai più grandi disegnatori della Belle Epoque come Dudovich e Codognato conosciuti per il loro stile inconfondibile e fuori dagli schemi.

Per maggiori informazioni sull’azienda visitare il sito www.duca.it

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.